L'escalation di tensione a Damasco

Il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, ha condannato l'attacco contro l'Iran a Damasco. Ha ribadito che il principio dell'inviolabilità delle sedi e del personale diplomatico e consolare deve essere rispettato in ogni caso, in conformità con il diritto internazionale.

Il ruolo dell'Onu

In una nota rilasciata dal portavoce Stephane Dujarric, Guterres ha invitato tutte le parti coinvolte a esercitare la massima moderazione per evitare un'ulteriore escalation.

Le vittime dell'attacco

Tra le sette vittime dell’attacco israeliano al consolato iraniano di Damasco ci sono il comandante Mohammad Reza Zahedi e il suo vice Mohammad Hadi Hajriahimi. Le forze del governo di Netanyahu hanno annientato il riferimento iraniano degli Hezbollah libanesi con un’azione precisa e pianificata da tempo, utilizzando armi di precisione.

La reazione dell'Iran

L'attacco che ha colpito l'ambasciata dell'Iran a Damasco non resterà senza conseguenze. I raid chirurgici israeliani degli ultimi giorni sono un messaggio chiaro da parte di Benjamin Netanyahu: Israele non si fermerà fino a quando l'intera area non sarà ripulita dai suoi nemici. Questo spiega il cambio di strategia che ha portato all'intensificarsi dei raid in Libano come in Siria.

Più informazioni:
Ordina per: Data | Fonte | Titolo