Lutto nel mondo dell'atletica: Kelvin Kiptum, il re della maratona, muore in un incidente stradale

Il mondo dell'atletica è in lutto. Il keniano Kelvin Kiptum, detentore del record mondiale di maratona e grande favorito per i Giochi olimpici di Parigi, è morto ieri sera in un incidente stradale, insieme al suo allenatore.

Una carriera luminosa interrotta tragicamente

Il 24.enne, sposato e padre di due figli, aveva vinto la maratona di Londra in aprile prima di stabilire il record del mondo a Chicago in ottobre. Ha perso il controllo della sua auto mentre guidava a Kaptagat, nel sud-ovest del Kenya, alle 23.00 ora locale (le 21.00 in Svizzera).

Dettagli dell'incidente

Nell’impatto ha perso la vita anche il suo allenatore Gervais Hakizimana, e una terza persona è stata trasportata d’urgenza in ospedale. L’incidente è avvenuto lungo la strada tra le città di Eldoret e Kaptagat, nell’occidente del Kenya, zona nota come base per l’allenamento dei fondisti.

Un record storico

Con lo storico record di 2:00:35 stabilito a Chicago, guadagnando 34 secondi sul primato precedente del due volte campione olimpico Eliud Kipchoge, Kiptum aveva infranto la barriera delle due ore e un minuto, laureandosi primo uomo a correre la maratona sotto quel tempo.

Un duello atteso

Kiptum e Kipchoge erano attesi ad un entusiasmante duello tutto keniano per l'oro alla maratona di Parigi, con l'apertura della stagione a Rotterdam in aprile. La scomparsa di Kiptum lascia un vuoto incolmabile nel mondo dell'atletica.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo