Sara Fantini emerge vittoriosa agli europei di atletica 2024

Sara Fantini ha illuminato il cielo di Roma con un lancio storico. Il suo martello ha volato a 74.18 metri, regalando all'Italia un'altra medaglia d'oro dopo il bronzo conquistato due anni fa. Questo successo non è un caso, ma il risultato di una vita dedicata allo sport, grazie anche al supporto della sua famiglia e del suo coach.

Un talento nato

Sara è figlia d'arte. Suo padre, Corrado Fantini, è stato finalista olimpico del peso nel 1996, mentre sua madre, Paola Iemmi, è una specialista delle prove multiple e del giavellotto. Ma il merito del suo successo va anche a Marinella Vaccari Zanetti, coach dell'ex primatista Ester Balassini, che la allena stabilmente a Bologna dal 2018.

Gli Europei di Roma

I Campionati europei di atletica 2024 a Roma sono stati un evento indimenticabile. In soli quattro giorni, lo Stadio Olimpico ha visto trionfare gli atleti italiani ben otto volte, con un totale di diciassette medaglie. Tra questi, spicca sicuramente Sara Fantini, che ha vinto l'oro nel lancio del martello con un lancio di 74.18 metri, stabilendo così il primato stagionale.

Verso le Olimpiadi di Parigi

Dopo questo straordinario successo, tutti gli occhi sono puntati su Sara Fantini in vista delle prossime Olimpiadi di Parigi. Le aspettative sono alte, ma Sara ha dimostrato di avere il talento e la determinazione per affrontare questa sfida.

Un rammarico per Tortu

Nonostante i successi, c'è anche un pizzico di rammarico. Filippo Tortu, infatti, ha mancato l'occasione di eguagliare due miti dell'atletica italiana che avevano vinto allo Stadio Olimpico: Livio Berruti ai Giochi del '60 e la Freccia del Sud Mennea agli Europei del '74. Nonostante tutto, Filippo ha comunque conquistato un prezioso argento, dimostrando ancora una volta il suo valore.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo