L'Apple Vision Pro: un potenziale iPad-killer?

Il Vision Pro, il primo visore per la realtà mista sviluppato da Apple, è stato recentemente lanciato negli Stati Uniti, suscitando grande interesse. Gli esperti, dopo un’analisi iniziale, stanno valutando le sue reali potenzialità.

La tecnologia dietro Vision Pro

Parlando di Vision Pro, abbiamo parlato spesso di spatial computing, un termine inventato da Apple che suggerisce un nuovo modo di immaginare il computer. Non più software e contenuti vincolati a un monitor, ma sospesi nell'ambiente circostante: questo è il futuro che la fantascienza ci aveva promesso, e questo è quel che Apple vuole provare a realizzare.

La sicurezza di Vision Pro

Coloro che solitamente si lamentano delle frequenze radio sono di nuovo in azione, ma non bisogna dare retta a loro: il Bluetooth e il Wi-Fi sull’Apple Vision Pro non cuoceranno il nostro cervello. La radiazione delle frequenze radio (RF) non è la stessa della radiazione ionizzante generata dal decadimento degli isotopi radioattivi e dal sole stesso. In breve, le RF non hanno l’energia necessaria per rompere legami chimici, ionizzare atomi e danneggiare il DNA, a differenza della radiazione ionizzante.

Vision Pro: l'iPad-killer?

Tuttavia, secondo Mark Gurman, famoso giornalista di Bloomberg esperto di prodotti Apple, Vision Pro non riuscirà a rimpiazzare i portatili per il lavoro, ma potrebbe diventare l'iPad killer. Secondo Gurman, entro quattro anni potrebbe diventare il dispositivo preferito dai consumatori, superando persino gli iPad.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo