Vitol acquisisce il controllo di Saras dalla famiglia Moratti

La famiglia Moratti ha confermato la notizia dell'accordo con la compagnia olandese Vitol per la cessione del 35% delle azioni di Saras. Il prezzo concordato è di 1,75 euro ad azione, circa il 30% in più rispetto alla quotazione media dell'ultimo anno.

Dettagli della transazione

I titoli Saras a Piazza Affari hanno aperto in calo di oltre il 5%, portandosi poco sotto il valore fissato in questa operazione, a circa 1,70 euro per azione. Alle ore 10.51, il titolo perdeva il 5,29% a 1,7 euro, dopo aver oscillato tra un minimo di 1,6645 euro e un massimo di 1,7185 euro.

Conseguenze dell'accordo

Di conseguenza, al completamento dell'operazione, l'intera partecipazione detenuta dalla famiglia Moratti in Saras sarà trasferita a Vitol. Questa mossa segna un addio al petrolio Saras da parte della famiglia Moratti.

Reazioni e prospettive future

La vendita di Saras a Vitol ha suscitato l'interesse dei media. Nel frattempo, Dominique Llonch, amministratore delegato di Nidec Asi, ha dichiarato che l'azienda ha registrato una crescita di oltre il 20% all'anno negli ultimi due anni. Questo potrebbe indicare un futuro promettente per l'industria energetica, nonostante i cambiamenti nel panorama del petrolio.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo