Green pass in bar e ristornati: Fipe preoccupata, persone divise

Green pass in bar e ristornati: Fipe preoccupata, persone divise
Telefriuli INTERNO

Chiedere il documento per un caffè, inoltre, potrebbe essere complicato da gestire.

E anche le persone si dividono tra favorevoli e contrari

La possibile obbligatorietà del green pass per accedere a bar e ristornati al chiuso agita la categoria.

Per la Fipe-Confcommercio la certificazione verde può essere utile, ma va estesa a tutti.

(Telefriuli)

Su altri media

I dipendenti dei luoghi di ristorazione dovranno avere il Green pass e indossare la mascherina. Per i banchetti seguenti le cerimonie civili e religiose il Green pass era già stato previsto. (La voce di Rovigo)

Per le consumazioni al tavolo al chiuso in ristoranti e bar, il green pass sarà obbligatorio, via libera invece per le consumazioni al solo bancone o per i tavoli all’aperto. Il governo ha deciso di rendere obbligatorio il Green Pass, ormai è ufficiale. (Quotidianpost.it)

Il certificato verde non sarà invece necessario per consumare al bancone, anche se al chiuso. Nessun accesso, dunque, neanche per i possessori di Green pass. (Il Vizzarro)

"Punitivo per bar e ristoranti"

OBBLIGO DI GREEN PASS: ECCO DOVE. La fascia cromatica delle Regioni non inciderà sui criteri d’uso del Green Pass. Intanto resta stabile l’occupazione delle terapie intensive (58), mentre in lieve aumento sono i letti in area medica (1. (Quotidiano del Sud)

Nessun accesso, dunque, neanche per i possessori di Green pass. Arriva anche l’obbligo di Green pass per cinema e teatri, ma aumenta il numero di spettatori ammessi ad assistervi, sia al chiuso che all’aperto (Tgmax)

"Sono incomprensibili l’estensione dell’obbligo a fiere e sagre all’aperto e la mancata riapertura delle discoteche", sostiene l’associazione dei commercianti La Confesercenti punta il dito sulle misure introdotte col green pass. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr