Il governo ha approvato il decreto Proroghe, ecco le misure inserite e quelle rimaste invece escluse

Fanpage.it INTERNO

Il governo ha approvato il decreto Proroghe, in cui sono inserite tra le altre cose nuove regole per lo smart working nella Pubblica amministrazione e nuove scadenze per il rinnovo dei documenti scaduti durante la pandemia.

Su questo punto in Italia pesa una procedura d'infrazione dallo scorso dicembre, dopo che il governo Conte aveva prorogato le concessioni fino al 2033 attraverso il decreto Rilancio

Vediamo quindi quali sono le principali norme contenute nel decreto e i nodi che invece non sono stati affrontati. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altri media

Nel weekend quindi approderanno al palazzo di Berlaymont altri piani per spartirsi i 750 miliardi di euro messo sul tavolo con il Next Generation Eu. Roma, 29 aprile 2021 - Il Consiglio dei ministri ha approvato la versione finale del Recovery plan. (QUOTIDIANO.NET)

Ora il Recovery plan italiano verrà inviato alla Commissione europea, rispettando la scadenza del 30 aprile. Via libera dal Consiglio dei ministri alla versione finale del Piano nazionale di ripresa e resilienza. (Fanpage.it)

Le proroghe riguardano poi le scadenze dei documenti d'identità anche quelli già prorogati finora al 30 aprile. Altri 26 miliardi di euro sono previsti per progetti specifici: In tutto per risollevare l'Italia dalla crisi scatenata dal Covid e renderla un paese moderno, digitalizzato e verde ci saranno 248 miliardi di euro. (TG La7)

Si è conclusa a Palazzo Chigi, la riunione del Consiglio dei ministri per l’approvazione del decreto Proroghe di primavera (in cui, come anticipato non c’è il pacchetto fiscale), il Recovery Plan nella sua versione definitiva (prima de (Redazione Jamma)

Milano, 30 apr. Lo ha riferito Bruxelles in una nota (LaPresse)

Dopo l’ok del Cdm, il Recovery è pronto per Bruxelles – Nuove regole per lo smart working, novità sulle patenti di guida e i documenti d’identità – Escluse dal decreto Proroghe le cartelle esattoriali e le concessioni balneari. (FIRSTonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr