Coronavirus, il nuovo bollettino regionale. Balzo di contagi in Piemonte

Coronavirus, il nuovo bollettino regionale. Balzo di contagi in Piemonte
Azzurra TV SALUTE

I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.849 (- 17 rispetto a ieri).

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.828.322 (+ 27.569 rispetto a ieri), di cui 1.109.614 risultati negativi.

Nel Vco un nuovo decesso, 69 nuove positivi e 26 guariti.

Il totale è ora di 9.245 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.401 Alessandria, 591 Asti, 376 Biella, 1.102 Cuneo, 765 Novara, 4.206 Torino, 416 Vercelli, 303 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 85 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte

I casi sono così ripartiti: 213 screening, 664 contatti di caso, 430 con indagine in corso; per ambito: 63 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 117 scolastico, 1.127 popolazione generale. (Azzurra TV)

Su altri giornali

Ufficiale: il Piemonte resta in zona gialla. “È ufficiale: il Piemonte resta in #zonagialla. Lo ha confermato poco fa il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio. (Prima Biella)

La causa non è comunque un aumento dei contagi a scuola, quanto gli assembramenti fuori dalle scuole e nell’uso del trasporto pubblico La pressione ospedaliera continua a scendere, con l’occupazione delle terapie intensive al 22%, e quella dei posti ordinari al 33%. (QuiFinanza)

Apprezziamo l’impegno espresso in Senato dal premier Draghi per anticipare i tempi della validazione del Report e ora aspettiamo che questo impegno diventi realtà» La Regione ha infatti ricevuto la validazione dei dati del Report del Ministero della Salute. (QC QuotidianoCanavese)

Sono segnali importanti e non smetterò di ripeterlo: non dobbiamo abbassare il livello di attenzione e continuare a essere prudenti. Questa la dichiarazione apparsa sulla pagina social del presidente Alberto Cirio (newsbiella.it)

La conferma arriva dal presidente della Regione, Alberto Cirio: “Abbiamo appena ricevuto la validazione dei dati del report settimanale del Ministero della Salute. La pressione ospedaliera continua a scendere, con l’occupazione delle terapie intensive al 22% e quella dei posti ordinari al 33%. (LaGuida.it)

Oltre al presidente della Regione, coinvolti anche Appendino, Fassino e Chiamparino Abbiamo dato mandato alla direzione Ambiente e all'Arpa di predisporre la documentazione che provi come la Regione si sia sempre mossa seguendo le regole e gli accordi del bacino padano e il Governo. (Video - La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr