La destra trionfa a Madrid

RSI.ch Informazione ESTERI

Il Partito popolare al potere da 26 anni ha più che raddoppiato i seggi, fermandosi a soli 5 dalla maggioranza assoluta.

Per governare ha già ottenuto l'appoggio dei populisti di Vox.

A due anni dalle legislative, la destra conquista le regionali di Madrid e infligge un duro colpo ai socialisti del premier Pedro Sanchez.

La sua intenzione è quella di cedere la guida della formazione a Yolanda Diaz, che lo ha sostituito come vicepremier e riveste la carica di ministra del Lavoro

Il Segretario generale del Partito di sinistra Podemos, Pablo Iglesias, prende atto della sconfitta e si ritira dalla politica attiva. (RSI.ch Informazione)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Un terremoto per la sinistra, anche in vista delle elezioni politiche (TG La7)

Distante la sinistra che registra il crollo del Partito Socialista del premier Pedro Sanchez, giù di 13 seggi rispetto al 2019, pareggiato da Más Madrid, formazione progressista in crescita, in una tornata segnata da un’affluenza record. (quoted business)

La vittoria della destra alle elezioni di Madrid produce una conseguenza che lascia sorpresi molti spagnoli: Pablo Iglesias, leader di Podemos, ha annunciato di volersi ritirare dalla politica istituzionale, lasciando ogni carica all’interno del partito. (Radio Città Fujiko)

Pablo Iglesias sconfitto a Madrid: l'addio alla politica dell'uomo che non ha fatto la rivoluzione

Trionfa Isabel Díaz Ayuso del Partito Popolare alle elezioni amministrative per la regione di Madrid in Spagna e la sinistra esce con le ossa rotte. (L'Occidentale)

Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. La via del declino è tracciata e somiglia malinconicamente a quella imboccata dai nostri grillini (L'AntiDiplomatico)

Forse la chiave di tutto l’ha trovata Javier Cercas, lo scrittore, quando ha detto: «Pablo Iglesias è in effetti una persona molto intelligente Per alcuni Pablo Iglesias era un fenomeno, per altri un mitomane. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr