Creval: Dumont, Agricole alzi opa altrimenti difenderemo indipendenza - Il Sole 24 ORE

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

E' quanto si legge in una nota di Dgfd, detentore del 6,15% della banca valtellinese.

L'azionista transalpino ha poi ribadito il proprio apprezzamento per il management dell'istituto valtellinese, che ha ricandidato per un nuovo mandato alla guida della banca, sottolineando che l'attuale gestione 'ha creato e continua a creare valore per tutti gli stakeholder'.

'Creval e' oggi una banca trasformata, tra le piu' solide in Europa, con una qualita' del credito ottimale e un core business fortemente migliorato e piu' profittevole - ha concluso -. (Il Sole 24 ORE)

Ne parlano anche altre fonti

Dumont è quindi pronto a “consentire” al Credito Valtellinese “di cogliere, senza ostacoli, nuove ed ulteriori opportunità”, in “caso di mancata revisione dell’offerta” da parte del Credit Agricole “e di mancato successo dell’Opa”. (Corriere Quotidiano)

Creval è oggi una banca trasformata, tra le più solide in Europa, con una qualità del credito ottimale e un core business fortemente migliorato e più profittevole – viene sottolineato – In sintesi, una banca pronta a nuove sfide ed il cui valore non solo economico ha attratto il fortissimo interesse del terzo gruppo bancario europeo”. (QuiFinanza)

L'offerta iniziata il 30 marzo 2021 terminerà il prossimo 21 aprile 2021. 12 Aprile 2021. (Lettura 1 minuto). . . . (Teleborsa) - Nell'ambito dell'Offerta Pubblica di Acquisto (OPA) volontaria totalitaria promossa da Credit Agricole sulle azioni Credito Valtellinese risulta che oggi, 12 aprile 2021, sono state presentate 6.415 richieste di adesioni, che portano complessivamente a 9.389 richieste di adesioni, pari allo 0,013% dell'offerta. (ilmessaggero.it)

.(Teleborsa) – L’imprenditore francese Denis Dumont, che con la sua holding Dgfd controlla il 6,15% del Creval, esce allo scoperto sull’OPA promossa da Credit Agricole, invitando la banca francese ad . (Zazoom Blog)

Anche l’imprenditore lionese d’azione Denis, patron della catena di supermercati transalpini Grand Frais, esce allo scoperto nella battaglia per l’istituto valtellinese e porta ilcontrario all’Opa dei francesi a poco sotto il 30%. (Zazoom Blog)

Anche l’imprenditore lionese d’azione Denis, patron della catena di supermercati transalpini Grand Frais, esce allo scoperto nella battaglia per l’istituto valtellinese e porta ilcontrario all’Opa dei francesi a poco sotto il 30%. (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr