Personale sanitario aggredito a Messina e Gela

Personale sanitario aggredito a Messina e Gela
lasiciliaweb | Notizie di Sicilia SALUTE

Secondo le testimonianze, il medico è stato preso a calci e pugni e le percosse sono continuate mentre era a terra.

Ed un altro gravissimo episodio si è verificato nei confronti degli operatori sanitari del punto tamponi del PalaCossiga a Gela.

Aggressioni ad operatori sanitari a Messina e Gela, un pericoloso segnale di un clima di tensione generato dall’emergenza Covid.

I colleghi – racconta il Nursind – per evitare ulteriori polemiche hanno effettuato un nuovo test che ha dato ancora esito positivo

Una dottoressa del policlinico di Messina è stata aggredita dai familiari di un paziente col Covid cui aveva spiegato che era impossibile entrare nel reparto considerate le norme anti contagio. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Se ne è parlato anche su altri media

Il medico del Pronto soccorso a fine turno costretto a essere scortato a casa dalle Forze dell'Ordine. Secondo quanto si è appreso quando ai parenti è stato riferito che la loro congiunta era in gravi condizioni e doveva essere intubata il gruppetto è andato su tutte le furie sia al Pronto soccorso che dopo il trasferimento della paziente nei vicini locali di Medicina d'Urgenza dove il medico di turno ha subìto spinte ed è stato gettato a terra. (MessinaToday)

A fermare l’aggressione l’intervento della polizia che ha identificato quattro persone. “L’Università di Messina, nella persona del suo Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea, esprime tutta la propria solidarietà alla collega dell’unità di Medicina d’Urgenza e ai colleghi del Pronto Soccorso aggrediti in maniera fisica e verbale al Policlinico di Messina“. (CorriereUniv.it)

Inutili i tentativi di spiegare che le norme anti contagio non permettono ai visitatori l’accesso alle corsie ospedaliere. “Un episodio gravissimo – dice a Tempostretto Antonio Versace, direttore dell’Unità operativa semplice dipartimentale di Medicina d’urgenza del Policlinico di Messina e presidente della Simeu (Società italiana di medicina di emergenza urgenza) Sicilia -. (Tempo Stretto)

La solidarietà del Rettore e dell'Ateneo per l'aggressione al personale del Policlinico -

Il gruppetto, composto da quattro persone comprese alcune donne, pretendeva di visitare il congiunto. Il medico è stato poi refertato al pronto soccorso. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

La dottoressa si e’ fatta medicare al pronto soccorso ha presentato denuncia e oggi e’ tornata a lavoro. Una dottoressa del Policlinico messinese e’ stata aggredita ieri sera dai familiari di un paziente col covid cui aveva spiegato che era impossibile entrare nel reparto considerate le norme anticontagio. (Grandangolo Agrigento)

L’Università di Messina, nella persona del suo Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea, esprime tutta la propria solidarietà alla collega dell’unità di Medicina d’Urgenza e ai colleghi del Pronto Soccorso aggrediti in maniera fisica e verbale al Policlinico di Messina. (https://vocedipopolo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr