Covid: Palù (Aifa), c’è l’isteria di Omicron

Covid: Palù (Aifa), c’è l’isteria di Omicron
LaPresse INTERNO

Milano, 12 gen. (LaPresse) – “C’è l’isteria ormai di Omicron”.

“È ora di cominciare a parlare anche per la gente comune della differenza tra infezione e malattia, esistono vari gradi di malattia, essere positivo non vuol dire essere malato”, aggiunge

Così il presidente dell’Aifa Giorgio Palù nella puntata in onda stasera di Porta a Porta.

(LaPresse)

La notizia riportata su altri media

Secondo il presidente dell’Aifa, questa modalità di screening «semplificherebbe molte di quelle code che vediamo nelle farmacie e nei punti vaccinali». I dati, dice, dovrebbero essere diffusi con «una comunicazione settimanale, o più istituzionale, o forse più diluita». (Open)

“Io preferire non fare previsioni”, ha rimarcato, ma “qualcosa ci sta dicendo che è impossibile una continua crescita” Così il presidente dell’Aifa Giorgio Palù nella puntata in onda stasera di Porta a Porta. (LaPresse)

"Ormai c'è l'isteria". C'è ormai l'isteria di Omicron. (Adnkronos)

Vaccini: Palù (Aifa), vanno aggiornati contro Omicron, la tecnologia c’è

Milano, 12 gen. (LaPresse) – Favorevole “a una comunicazione settimanale o più istituzionale e forse anche più diluita” dei dati sul Covid. (LaPresse)

Facciamo come nel Regno Unito dove hanno deciso che si facciano pure i tamponi a casa e poi li mettono on line su un fascicolo elettronico. Palù, come molti altri esperti, ha sottolineato che “essere positivo non vuol dire essere malato”. (Virgilio Notizie)

“Credo che l’Agenzia europea e la Fda americana abbiano trovato un certo accordo, nel senso che è inutile che ci vacciniamo con la quarta, quinta, sesta dose, non è più un vaccino ma diventa un vaccino terapeutico”, rimarca Palù, “sarà importante vedere se il vaccino contro Omicron darà una risposta immunitaria importante più di quella attuale e se coprirà, come sembra emergere da uno studio in Sud Africa, anche le varianti Delta e precedenti” (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr