Ecco cosa hanno trovato i Nas nei pranzi della mensa scolastica

Telefriuli INTERNO

Duranti i controlli è stato accertato che la grammatura delle porzioni era costantemente inferiore a quanto indicato nell’appalto e che il cibo, che sarebbe dovuto arrivare in tavola a una temperatura di 65°, in realtà vi giungeva anche di 10 gradi più freddo, specie se nella scuola non c’era uno scaldavivande.

Insetti e capelli nei piatti, porzioni mini, cibo freddo, frutta e verdura normale, ma pagata come prodotto biologico: è una parte del repertorio di irregolarità scoperte dal Nas di Udine durante i controlli sul cibo distribuito nelle scuole del capoluogo e di altri Comuni del Friuli dalla Ep spa e che hanno portato all’arresto di quattro persone, all’obbligo di dimora per una quinta e a cinque indagati. (Telefriuli)

La notizia riportata su altre testate

Mense scolastiche, i genitori entrano nel centro cottura: «Fateci vedere gli ingredienti e le ricette». . L'indagine è partita l’anno scorso. La presidente della commissione mense: «Grazie carabinieri, le vere vittime sono i nostri bambini». (Il Messaggero Veneto)

A caratterizzare il servizio della mensa scolastica per il 2021 / 2022 sarà anche il cibo a km zero che sarà distribuito mediante un kit di stoviglie biodegradabili. Sono queste le novità presentate questa mattina nella sala consiliare del Comune di Benevento del servizio mensa all'interno delle scuole comunali. (Ottopagine)

I militari dell’Arma dei Nas hanno analizzato anche i documenti di gara e delle forniture delle derrate alimentari. Tra gli indagati figurano i vertici della società la Ep spa e pure un amministratore pubblico, un funzionario pubblico e un libero professionista (La Tribuna di Treviso)

Le misure, emesse con ordinanza cautelare del gip del Tribunale di Udine sono in corso di esecuzione dalle prime ore di stamani da parte dei militari dell’Arma dei Nas di Udine nei confronti di tre persone residenti in Campania – un 73enne di Napoli, un 57enne di Volla (Napoli), un 33enne di Sant’Antonio Abate (Napoli) – e una quarta, di 45 anni, di Oderzo (Treviso). (Metropolis)

Il Tribunale di Verona ha assolto il prete, che oggi opera in Friuli (Telefriuli)

Accuse di frode sulle mense scolastiche, varie ipotesi di abuso d’ufficio, quattro persone agli arresti domiciliari, una con l’obbligo di dimora nel Comune di residenza. Gli arresti. Il gip del Tribunale di Udine Emanuele Lazzàro, su richiesta del pm Elisa Calligaris, ha emesso cinque misure cautelari. (Il Piccolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr