L'ultima provocazione del leader no-vax: su Facebook una foto di una famiglia ebrea con la stella gialla

L'ultima provocazione del leader no-vax: su Facebook una foto di una famiglia ebrea con la stella gialla
Per saperne di più:
TorinoToday INTERNO

Era troppo tardi!

Il testo sta raccogliendo consensi dai negazionisti e durissime condanne da parte delle altre persone.

Il post integrale di Marco Liccione. "…La Storia si ripete cambia la modalità.

Quando abbiamo dovuto indossare la stella gialla per stare fuori…abbiamo iniziato a preoccuparci.

Svegliamoci prima che sarà (sic, ndr) troppo tardi!!!!!

(TorinoToday)

Se ne è parlato anche su altre testate

Beh…le cose non sono successe all'improvviso…le cose sono andate molto lentamente. E sopra la foto ha scritto: «La storia si ripete, cambia la modalità» Citazione di un ebreo ungherese dal documentario “Gli ultimi giorni”. (La Stampa)

Le persone si chiedono come mai non abbiamo fatto qualcosa…. Non siamo fuggiti…non ci siamo nascosti. Beh…le cose non sono successe all’improvviso…le cose sono andate molto lentamente. (Quotidiano Piemontese)

Occorre contrastare queste forme di mistificazione, di banalizzazione della Shoah per creare nelle giovani generazioni una forte coscienza civile responsabile che faccia riferimento ai valori della nostra costituzione» (La Stampa)

Leader No Green Pass di Torino pubblica foto di famiglia ebrea con stella gialla: La storia si ripete

Protesta shock contro il super Green Pass di Marco Liccione, uno dei leader del Movimento della Variante Torinese: ha postato sui social la fotografia di una famiglia ebrea. E, ancora: «Le persone si chiedono come mai non abbiamo fatto qualcosa… Non siamo fuggiti…non ci siamo nascosti. (La Stampa)

Dopo il corteo di Novara, Liccione su Facebook ha postato un messaggio a commento della foto di una famiglia ebrea ai tempi delle leggi razziali. A ritornare sull’argomento è Marco Liccione leader del movimento torinese contro la certificazione verde anti Covid. (Open)

«La Storia si ripete, cambia la modalità», ha scritto Liccione, aggiungendo la citazione di un ebreo ungherese dal documentario Gli ultimi giorni. «Dobbiamo valutare con i nostri legali se ci sono gli estremi per sporgere una querela o un esposto, lo valuteremo – ha detto il presidente della Comunità ebraica di Torino, Dario Disegni -. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr