Vaccini anti-Covid, nella Asl Bt continuano dosi a pazienti fragili

BarlettaViva INTERNO

È il bilancio dell'ultima settimana di vaccinazioni al Policlinico di Bari: dal 10 al 15 maggio sono stati 3.927 i pazienti fragili che hanno ricevuto il vaccino negli ambulatori ospedalieri.

I medici di base sono a lavoro per completare la vaccinazione dei pazienti fragili mentre sul territorio sono in corso le seconde dosi e le prime dosi alle classi previste da piano

Tra i soggetti fragili sono stati vaccinati con la prima dose i pazienti con epatiti virali mentre a ricevere la seconda somministrazione sono stati i pazienti neurologici, diabetici, emofilici e talassemici. (BarlettaViva)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Importante continua ad essere il contributo offerto dai medici dell'assistenza primaria, che hanno effettuato 119.369 vaccinazioni, in studio medico, a domicilio oppure in sede ASL, in favore di soggetti fragili, vulnerabili per patologia ed età, nonché caregiver e familiari conviventi. (MolfettaViva)

Ad oggi 203.808 sono i pazienti guariti mentre scendono a 36.789 i casi attualmente positivi (ieri erano 37.627). Nel dettaglio, a fronte di 11.684 test effettuati., si segnala un tasso di positività del 3,48%, in calo rispetto al 5,85% fatto registrare martedì scorso in un contesto simile per arco settimanale. (BariToday)

Sono stati registrati 21 decessi: 9 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 3 in provincia BAT, 2 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Taranto. Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 18.5.2021 è disponibile al link: http://rpu. (Porta di Mare)

36.789 sono i casi attualmente positivi. Sono stati registrati 21 decessi: 9 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 3 in provincia BAT, 2 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Taranto. (TarantoBuonaSera.it)

***Iscriviti alla Newsletter Speciale coronavirus. Al centro della denuncia della sezione regionale della Federazione dei medici di medicina generale la scarsità di dosi, oltre a «disorganizzazione e improvvisazione delle Asl e dei distretti» che devono organizzare l’arrivo e la gestione delle somministrazioni «Non ne abbiamo abbastanza e la cosa è incredibile» tuona il presidente Michele Emiliano, mentre i medici di famiglia si dicono esasperati e sul fronte immunizzazioni sono lapidari: «E’ uno stillicidio, non siamo più in grado di continuare la campagna». (La Stampa)

203.808 sono i pazienti guariti. 36.789 sono i casi attualmente positivi. (TraniLive)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr