Marani è sicuro: «La Juve è la più forte, ma Conte non può fallire»

Marani è sicuro: «La Juve è la più forte, ma Conte non può fallire»
Juventus News 24 SPORT

Detto questo io resto della mia idea, la Juventus è la squadra da battere ed è la più forte del campionato anche se Conte è chiamato a vincere lo Scudetto».

Kulusevski non al meglio

Marani ha parlato della lotta a distanza tra la Juve di Pirlo e l’Inter di Conte per la conquista dello scudetto di quest’anno. Marani, durante un approfondimento sulla Serie A per Sky Sport 24, ha detto la sua sul valore di Inter e Juve nella corsa scudetto. (Juventus News 24)

Se ne è parlato anche su altre testate

Si vede che è un giocatore in fiducia, che sa aiutare la squadra nei momenti difficili". La sensazione che si ha guardandola è che è in forma, non ha subìto il contraccolpo piscologico del ko in Coppa Italia. (Fcinternews.it)

Ivan Perisic, giocatore dell’Inter. Da possibile partente il giocatore è diventato un titolare fisso di Antonio Conte che ad oggi non può davvero fare a meno di lui Inter, Perisic cambia marcia: è l’uomo in più di Conte. (TuttoInter24.it)

Nelle gerarchie di Conte, Eriksen ha superato persino un fedelissimo come Vidal. Questa volta è stato Conte a rigenerare sia Perisic sia Eriksen. (Sky Sport)

Inter, esame passato (ma la laurea è lontana) | E i nerazzurri non sono solo ‘palla a Lukaku’…

Una grande vittoria della sua squadra, ispirata dalla sua coppia di attaccanti, Romelu Lukaku e Lautaro Martínez. Rivediamo e riascoltiamo, dunque, le dichiarazioni di Conte dopo il derby di Milano nel video della redazione di ‘GazzettaTV‘ (Pianeta Milan)

Negli ultimi due campionati vinti dai nerazzurri con Mourinho, nel 2008-09 e nel 2009-10, la squadra aveva gli stessi identici punti, 53. Quelle Inter erano più solide dietro, almeno a guardare i gol subiti (quest'anno già 24), ma Conte ha costruito davanti una macchina da guerra: è già a 8 gol in più (57), rispetto all'anno del Triplete. (fcinter1908)

Inter di Conte, solo contropiede? Lukaku nell’Inter è fondamentale, certo, ma da qui a far credere che il gioco dei nerazzurri si basi solo su di lui è veramente difficile (InterLive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr