Green pass, difficile ottenerlo e ogni regione si fa il suo

Green pass, difficile ottenerlo e ogni regione si fa il suo
Per saperne di più:
Il Sole 24 ORE ESTERI

Regioni in ordine sparso. Sul green pass le Regioni lavorano intanto autonomamente.

Quando sono altre categorie di medici a vaccinare (o dimettere i guariti) sono loro che debbono rilasciare le certificazioni».

Il pass “Covid free” è previsto da una circolare dell'assessorato alla Salute della regione Sicilia

Loading. Medici famiglia: non siamo ratificatori, firma chi cura. . «I medici di famiglia non sono ratificatori di Green Pass. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altri media

Per l’Italia saranno attivi 45 centri, che aiuteranno Commissione europea e Parlamento europeo a portare le informazioni sulle opportunità offerte dall’Unione europea in tutte le regioni del nostro Paese. (Corriere del Mezzogiorno)

Il passaggio successivo prima dell'entrata in vigore del nuovo sistema di pass sarà l'approvazione da parte degli Stati membri, prevista per la fine di giugno. 30 APR - Il sistema di gestione dei nuovi certificati digitali Covid Ue sarà operativo dal primo giugno dopo una fase di sperimentazione che inizierà dal dieci maggio con un primo gruppo di oltre 15 Paesi, tra cui l'Italia. (Quotidiano Sanità)

Ma c’è chi in Europa non vuole rinunciare alla possibilità, per ogni singolo Paese, di adottare altre precauzioni in aggiunta al covid pass (The Wam)

Al via la nuova rete dei centri EUROPE DIRECT: l´Europa a portata di mano in tutte le regioni italiane

30 Aprile 2021. di Gabriele Rosana. (Lettura 3 minuti). . . . Qualche settimana di sperimentazione, poi dal 1° giugno il sistema sarà operativo per tutti. Alcuni Stati, tra cui la Francia, stanno invece lavorando alla possibilità di integrare il pass Ue nella già esistente app di tracciamento nazionale dei contagi. (ilmessaggero.it)

La Francia integrerà il codice all’app sulla tracciabilità, ma in generale la certificazione potrà comunque essere ricevuta via email o in forma cartacea. La sperimentazione dovrebbe partire dal 10 maggio in Grecia, Spagna, Italia, Malta, Bulgaria, Estonia e Lussemburgo, mentre Cipro è stato inserito nel secondo gruppo. (In Terris)

La nuova generazione avrà un mandato più ampio rispetto al passato. Per l’Italia saranno attivi 45 centri, che aiuteranno Commissione europea e Parlamento europeo a portare le informazioni sulle opportunità offerte dall’Unione europea in tutte le regioni del nostro Paese. (Cilento Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr