Ferrari: a Silverstone la Rossa che non ti aspetti

Ferrari: a Silverstone la Rossa che non ti aspetti
Motorsport.com Italia SPORT

Il commento di Laurent Mekies dopo la Sprint Qualifying disputata ieri a Silverstone conferma quella prudenza che sembra essere un diktat della Ferrari 2021.

"I diciassette giri percorsi ci hanno consentito di ricavare dei dati che saranno utilissimi per la pianificazione del Gran Premio.

"Non ho preso nessun rischio, ma non ci avrei pensato due volte se ci fosse stata l’opportunità di guadagnare una posizione. (Motorsport.com Italia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

È stata una buona gara per noi dopo il disastro della Francia. Charles Leclerc, secondo a Silverstone, è addirittura arrivato a due giri dalla vittoria, che sarebbe stata la terza in carriera. (FormulaPassion.it)

Credo che non bisogna arrivare in Ungheria e pensare di essere più forti di Verstappen e Hamilton, proveremo a partire davanti e fare una buona gara Venire a Silverstone, una pista ostica, e fare un secondo posto ci dà enorme piacere“. (OA Sport)

Così il team principal della Ferrari Mattia Binotto ha commentato il fatto del giorno, ovvero il contatto alla Copse nel corso del primo giro tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. Hamilton, però, rispetto a ieri è uscito ancora meglio dalla Luffield rispetto a Verstappen, il quale era ancora più impiccato come traiettoria. (FormulaPassion.it)

F1, Mattia Binotto: "Peccato per il sorpasso, Leclerc bravissimo. Siamo realisti. L'incidente? Penalità giusta"

Vero, abbiamo chiuso davanti a Bottas, ma perché è fondamentale partire davanti e fare il ritmo, questo fa capire l'importanza della posizione in griglia. Anche Carlos è stato bravo, ma più sfortunato, peccato per il pit-stop con il problema alla pistola che gli è costata una posizione importante. (Autosprint.it)

Non possiamo però pensare di arrivare lì e credere di essere più forte di Verstappen e Hamilton; noi andiamo lì per combattere, abbiamo visto che ogni gara riserva sorprese e di fare una buona gara”, ha concluso Binotto E’ un dispiacere perché è successo a due giri dalla fine, ma dopo il disastro in Francia è importante questo risultato per noi. (Sportface.it)

Un peccato, credo che ci sia stata aggressività da parte di entrambi nel primo giro, giusta la penalizzazione. Venire a Silverstone, una pista ostica, e fare un secondo posto ci dà enorme piacere“. (OA Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr