“Non ho mai superato la sua morte”: il dolore di Rocco Siffredi a Ti sento

“Non ho mai superato la sua morte”: il dolore di Rocco Siffredi a Ti sento
Gossip Fanpage CULTURA E SPETTACOLO

Una donna che perde un figlio di 12 anni per una crisi epilettica, io ne avevo 6, e tutto ad un tratto impazzisce…”.

Rocco Siffredi a Ti sento, la trasmissione della notte condotta da Pierluigi Diaco, lascia vedere un lato inedito del suo privato.

“Non ho mai superato la sua morte”: il dolore di Rocco Siffredi a Ti sento Torna Pierluigi Diaco su Rai2 con una nuova edizione di “Ti Sento”.

Rocco Siffredi è il primo ospite e si racconta: “Mi sono sentito spesso inadeguato e in imbarazzo per il lavoro che facevo”. (Gossip Fanpage)

Su altri media

Mi porta a casa e io sento le grida sotto casa… quel giorno ha cambiato la nostra famiglia". All’età di 6 anni, infatti, il re del porno ha perso il fratello Claudio. (Liberoquotidiano.it)

Una donna che perde un figlio di 12 anni per una crisi epilettica, io ne avevo 6, e tutto ad un tratto impazzisce. Mi porta a casa e io sento le grida sotto casa. quel giorno ha cambiato la nostra famiglia. (Il Messaggero)

Con una famiglia, alla soglie dei 60 anni, Rocco Siffredi potrebbe decidere di lasciare il mondo che lo ha reso celebre. La figura di Rocco Siffredi è conosciuta in tutto il mondo. (CheNews.it)

Rocco Siffredi commosso a “Ti sento”: «Mio fratello è morto quando avevo 6 anni, ho visto mia mamma soffrire sempre»

Mio padre che continuava a dirle che non sarebbe tornato e lei ‘no, torna, torna” Rocco Siffredi a “Ti Sento” piange come una fontana. (Il Fatto Quotidiano)

Chi era Claudio il fratello di Rocco Siffredi: età e causa della morte. A raccontare della vita di Claudio, scomparso a soli 12 anni, è stato lo stesso Rocco Siffredi in un’intervista. Un lutto che il divo ha portato dentro di sé per tutta la vita. (Amalfi Notizie)

Rocco Siffredi si commuove e fa molta fatica a trattenere le lacrime, ricordando il dramma del fratello morto a 12 anni e il dolore, mai superato, di sua madre. Da quel momento, Rocco Siffredi ha avvertito un'esigenza: inseguire il sogno di «dare qualcosa in più a mia madre», anche a costo di strafare (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr