Iapichino salta 6,91, eguagliato il record di mamma Fiona May

Iapichino salta 6,91, eguagliato il record di mamma Fiona May
Approfondimenti:
Leggo.it SPORT

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Febbraio 2021, 17:46

Larissa Iapichino salta un clamoroso 6,91 nel lungo ed eguaglia il record italiano indoor di sua mamma Fiona May, saltato nel 1998 a Valencia.

Ma non solo: la saltatrice della Fiamme Gialle, nella prima giornata degli Assoluti indoor, si appropria del record del mondo under 20 indoor che apparteneva alla leggenda tedesca Heike Drechsler con 6,88 dal 1983. (Leggo.it)

La notizia riportata su altre testate

Larissa Iapichino salta un clamoroso 6,91 nel lungo ed eguaglia il record italiano indoor di sua mamma Fiona May, saltato nel 1998 a Valencia. Si fa la storia ad Ancona. (Il Messaggero)

Si fa la storia ad Ancona. Getty Images (Sport Mediaset)

La misura vale alla saltatrice della Fiamme Gialle il record del mondo under 20 indoor - Twitter Andra Buongiovanni /CorriereTv. Come mamma Fiona, anzi meglio: Larissa Iapichino fa la storia ad Ancona, saltando un clamoroso 6,91 nel lungo che eguaglia il record italiano indoor di sua mamma Fiona May, saltato nel 1998 a Valencia (Corriere TV)

Larissa Iapichino da record: salta 6.91 ed eguaglia mamma Fiona May

Ma non solo: la saltatrice della fiamme gialle, nella prima giornata degli Assoluti indoor, si appropria del record del mondo under 20 indoor che apparteneva alla leggenda tedesca Heike Drechsler con 6,88 dal 1983. (FirenzeToday)

Felicità, stupore… ho dentro un misto di emozioni a volume altissimo, mi sento come una bambina -prosegue l'azzurra che ha fatto la stessa misura di Fiona May nel 1998 a Valencia-. È una misura straordinaria per la diciottenne fiorentina, miglior salto al mondo del 2021 e standard olimpico per i Giochi di Tokyo. (Yahoo Eurosport IT)

Poi, è arrivato l’incredibile, sono al settimo cielo”. “Sono emozionatissima, è arrivato tutto insieme, in realtà mi sento ancora una cucciola tra le leonesse” dice Larissa dopo la gara “All’inizio ero un po’ scarica, poi ho trovato in pedana salto dopo salto le energie necessarie. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr