Huawei produrrà auto elettriche? Svolta dopo le sanzioni USA

Greenstyle.it ECONOMIA

Svolta dopo le sanzioni USA. Fonte immagine: Raysonho via Wikimedia. Auto elettriche, Huawei potrebbe entrare nel mercato: lo sostengono le agenzie, ma la società frena gli entusiasmi della stampa.

Huawei e le auto elettriche. Secondo quanto riferito da Reuters, il colosso dell’elettronica cinese avrebbe deciso di entrare nell’universo delle auto elettriche, producendo una vettura a proprio marchio

Eppure una possibile svolta sulla mobilità per Huawei non stupirebbe, considerando come moltissime Big Tech stiano pensando a vetture elettriche. (Greenstyle.it)

La notizia riportata su altri giornali

Le colonnine, installate da Enel sulla base di un accordo stipulato con l’Ente comunale, consentiranno la ricarica gratuita a tutti quei veicoli elettrici al 100%. Ad oggi, oltre a Ercolano, è possibile trovare all’ombra del Vesuvio delle colonnine anche a Portici e Cercola. (Il Gazzettino Vesuviano)

Questo modello di miglioramento (più rinnovabili e meno combustibili fossili) è globale e rafforza sempre di più le credenziali ambientali dei veicoli elettrici. Almeno è quanto dice Gordon Bauer, che analizza le prestazioni dei veicoli elettrici presso l’International Council on Clean Transportation di San Francisco. (Futuroprossimo)

«Mi sono accorto che quello che stavo facendo non era coerente con quello che ero diventato» ci ha spiegato Barbieri. Per fare un viaggio lungo con un’auto elettrica, in primo luogo occorre programmarlo in base alle colonnine di ricarica, perché l’autonomia media di un pieno è di 400 km. (Millionaire il mensile di business più letto)

Ma ad oggi, in Europa, le auto elettriche sono già più convenienti anche nel caso peggiore Il vantaggio aumenta ancora di più se si guarda all’evoluzione futura delle auto elettriche. (Rinnovabili)

Il veicolo in questione permetterebbe quindi al colosso dell’elettronica di entrare nel mondo della mobilità elettrica. Sembrerebbe inoltre che l’azienda Huawei potrebbe avere a disposizione i primi modelli di auto entro la fine del 2021. (Tom's Hardware Italia)

Anche in questo caso, i lavori dovranno essere certificati e documentati nel rispetto dell'integrità delle parti comuni e delle norme di sicurezza. Nel garage o box privato. Il montaggio della wallbox nel box privato si può effettuare senza dover chiedere permessi o consensi vari se non richiede modifiche all'impianto. (Motor1 Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr