Mps-Unicredit: Orcel in stile ‘ogni lasciata è persa’. Schiaffo al Tesoro (e a Draghi): ‘per noi la finestra è chiusa’

Finanzaonline.com ECONOMIA

UniCredit, Orcel: ‘Mps non farà parte del futuro della nostra strategia’. Mps “non farà parte del futuro della nostra strategia”, ha chiarito l’AD, sottolineando anche che “l’M&A è importante”, ma che UniCredit è “focalizzata sulla massimizzazione dei ritorni” agli azionisti.

In ogni caso, per restare di proprietà del Tesoro servono soldi, almeno 3 miliardi di euro entro l’anno”.

Total Income: 4,435 miliardi (+1% su base trimestrale, +2% su base annua) rispetto ai 4,249 miliardi attesi e i 4,262 miliardi attesi dal consensus). (Finanzaonline.com)

La notizia riportata su altri giornali

Movimento Srl ha acquisito l'esclusiva in Italia per importare e commercializzare la bicicletta a tre ruote senza pedali e non motorizzata. Unicredit ha erogato un finanziamento sociale da 50mila euro a Movimento Srl, società benefit che commercializza Alinker, una "walking bike" per persone che hanno problemi di mobilità. (La Repubblica)

La performance dei ricavi dei primi nove mesi del 2021 - si legge nel comunicato di UniCredit - in rialzo del 4,8 per cento 9m/9m, merita particolare attenzione ed è il riflesso di commissioni molto solide e della forte crescita dei proventi da attività di negoziazione che, insieme, hanno più che compensato il calo del margine di interesse. (Finanzaonline.com)

Orcel ha ricordato che sul Monte dei Paschi aveva “manifestato in modo chiaro (al Tesoro) il desiderio di concludere un accordo velocemente, senza resistenze”. Anche perché, obiettivamente, di cose da fare, in una qualsiasi banca e non solo in UniCredit, ce ne sono. (Finanzaonline.com)

In Borsa Unicredit ha chiuso in rialzo dello 0,5% a 11,49 euro. Un piano che, salvo colpi di scena, vedrà ripartire il gruppo senza Monte Paschi, operazione definita dall'ad Andrea Orcel «una finestra chiusa». (il Giornale)

“Abbiamo contattato molti possibili soggetti, l’unico che ha manifestato un interesse reale è stato Unicredit con cui abbiamo avviato una discussione. “Questo ci lascia con il Dpcm di dodici mesi fa che vuole la dismissione. (RadioSienaTv)

Ne parlerò ulteriormente al prossimo Strategy Day" previsto il 9 dicembre, ha aggiunto il manager di Unicredit, intervenendo in conference.; (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr