Meteo - Ultima settimana di gennaio e giorni della merla tra alta pressione e qualche spunto instabile. Le novità

3bmeteo INTERNO

Le novità Ultima settimana di gennaio tra alta pressione e qualche punto instabile.

Meteo - Ultima settimana di gennaio e giorni della merla tra alta pressione e qualche spunto instabile.

Si tratta di proiezioni meteo e non di previsioni specifiche: consultale nella sezione delle tendenze meteo a 15 giorni

Tale situazione dovrebbe durare almeno fino alla giornata di mercoledì qualche qualche annuvolamento di matrice mediterranea potrebbe iniziare a raggiungere le regioni tirreniche portando anche qualche debole fenomeno tra la Liguria e la Toscana (3bmeteo)

La notizia riportata su altre testate

Maltempo di nuovo pronto a colpire l’Italia. Uno di quest’ultimi potrebbe interessare direttamente lo stivale nella seconda parte della prossima settimana (Centro Meteo italiano)

Gli aggiornamenti. Possibile freddo nei giorni della MerlaLa tradizione vuole che il 29-30-31 di gennaio, ovvero gli ultimi tre giorni del primo mese dell'anno, vengano ricordati come i "giorni della Merla", a indicare uno tra i periodi più freddi dell'anno. (iL Meteo)

Concludiamo dunque col proverbio: Giorni della Merla, se sono freddi la Primavera sarà bella, se sono caldi la Primavera arriverà tardi…. I Rischi per l'Italia entro il 31 Gennaio. Possibile freddo nei giorni della MerlaLa tradizione vuole che il 29-30-31 di gennaio, ovvero gli ultimi tre giorni del primo mese dell'anno, vengano ricordati come i "giorni della Merla", ad indicare uno tra i periodi più freddi di tutto l'inverno. (iLMeteo.it)

Le temperature previste. Per quanto riguarda i valori termici, assisteremo ad un saliscendi di temperature per tutta la settimana: all’inizio avremo valori abbondantemente sotto la media al Sud, allorquando al Centro e soprattutto al Nord le termiche saranno più alte. (MeteoGiuliacci)

Il weekend dovrebbe quindi proseguire all'insegna della stabilità prevalente anche all'estremo Sud, ma proprio sul finire del mese una nuova minaccia potrebbe concretizzarsi dalle alte latitudini europee. (3bmeteo)

GIOVEDÌ. Infiltrazioni umide raggiungono la regione determinando molte nubi con cieli in prevalenza nuvolosi o molto nuvoloso, ma senza fenomeni degni di nota. Nello specifico su pianure settentrionali, pianure meridionali e Appennino cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l’intera giornata. (TerniToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr