L’agenzia delle Entrate risponde in videochiamata: via ai primi sportelli online

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Da lunedì 27 settembre sono partiti infatti i primi appuntamenti “a distanza”, che si svolgono tramite un collegamento diretto con un operatore dell'Agenzia.

Lo “sportello online” consente di relazionarsi con l'Agenzia in tempo reale, con la possibilità di svolgere le stesse operazioni disponibili allo sportello fisico (ad es

Debutta lo sportello online dell’agenzia delle Entrate-Riscossione che consente di ricevere assistenza e eseguire operazioni con una videochiamata, volendo anche direttamente dalla scrivania di casa. (Il Sole 24 ORE)

Se ne è parlato anche su altre testate

I contratti attivabili non possono superare il valore compressivo di 5.000 euro lordi, per la durata non superiore a 30 giorni Ma non consente di poter lavorare, è prevista l'eccezione per prestazioni occasionali di 5.000 euro all'anno. (Informazione Oggi)

Dunque il contribuente potrà controllare che i debiti siano stati cancellati consultando la propria situazione debitoria con le modalità rese disponibili dall’agente della riscossione Si tratta di debiti che hanno un importo residuo fino a 5mila euro, affidati all’agente della riscossione dal primo gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. (Vesuvius.it)

L'Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti importanti sullo stralcio fino a 5000 euro del Decreto Sostegni. Stop a cartelle anche sopra i 5mila euro. Stralcio fino a 5.000 euro: chiarimenti dall'Agenzia. (Studio Cataldi)

I debiti oggetto di stralcio si intendono tutti automaticamente annullati in data 31 ottobre 2021, senza che sia prevista alcuna comunicazione al contribuente E’ altresì possibile stampare i moduli di pagamento per il versamento delle rate ancora dovute, calcolate al netto delle somme relative ai carichi potenzialmente oggetto di stralcio. (Commercialista Telematico | Software fiscali, ebook, formulari e videoconferenze accreditate)

Stralcio cartelle: i chiarimenti dell’Agenzia dell’Entrate. Pertanto, qualora vi siano più cartelle con carichi iscritti a ruolo, conta il singolo importo di ciascuno: se i singoli carichi non superano i 5.000 euro, possono beneficiare tutti dell’annullamento; senza limite di numero o di somma, purchè di importo singolo entro i 5.000 euro. (Filodiritto)

Un dettaglio di non poco conto, perché questo significa, in termini pratici, che i debiti cancellati possono anche superare il limite dei 5.000 euro posto dal decreto Sostegni. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr