Fed, Omicron e tensioni USA-Russia guidano i mercati oggi

Money.it ECONOMIA

Mercati oggi: le azioni scambiano per la maggior parte in calo in Asia, dopo che Wall Street ha registrato la sua peggiore settimana dall’inizio della pandemia nel 2020.

In questa cornice di eventi, vediamo cosa succede oggi nei mercati.

Da segnalare, sul fronte cinese, che la banca centrale è intervenuta ancora una volta a sostegno dell’economia considerata in rallentamento

Mercati: l’Asia attende la Fed con prudenza. (Money.it)

La notizia riportata su altri media

Sulla parità, dopo un inizio di seduta brillante, dopo che venerdì il CdA ha nominato e sulle indiscrezioni che le concorrentie Iliad sono in trattative per la possibile combinazione delle attività italiane. (Teleborsa)

Milano cede il 2,2%, Parigi e Francoforte l'1,7%, Madrid l'1,85% e Amsterdam l'1,79%. A Piazza Affari il bilancio e' in rosso per tutti i titoli del Ftse Mib, con Stellantis (-4,1%) e Pirelli (-4%) tra le peggiori. (Borsa Italiana)

La riunione di mercoledì “è probabile che la banca centrale mostri una maggiore preoccupazione per i rischi dell’inflazione e l’impegno a invertire rapidamente la svalutazione e continuare a vacillare” L’aumento è stato generalmente sostenuto dal dollaro USA, che la scorsa settimana ha aggiunto lo 0,5% a un paniere di valute, salendo dello 0,1% a 85,647. (Macerata Sport)

Nel Vecchio continente rallenta il comparto tecnologico (-3,7%), le compagnie aeree (-4%) e le auto (-2,2%). Le piazze continentali, reduci da una settimana con perdite piuttosto pesanti, proseguono nella stessa direzione con l'indice stoxx 600 che cede l'1,8%. (Avvenire)

Stiamo assistendo ad una sempre maggiore differenza tra le politiche monetarie nelle due sponde dell'Oceano, che fino ad ora erano state ben allineate. Sul lato italiano invece la partita per il Quirinale potrebbe appesantire i listini italiani, che fino ad ora hanno retto meglio alle vendite. (Investire.biz)

La crescente tensione in Ucraina (con gli USA e il Regno Unito che hanno detto alle famiglie dei loro diplomatici che vivono in Ucraina di lasciare il paese) penalizza gli asset più rischiosi e non permette alle borse globali di provare un rimbalzo dal significativo sell-off della settimana scorsa. (Teleborsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr