Iran: Usa, possibile intesa rapida sul nucleare se Teheran è seria

LaPresse ESTERI

Lo ha detto il portavoce del dipartimento di Stato americano Ned Price, citato dai media Usa, a proposito della ripresa dei negoziati a Vienna il 29 novembre.

(LaPresse) – “Riteniamo che resti possibile raggiungere e attuare rapidamente un’intesa su un reciproco ritorno alla conformità con il Jcpoa chiudendo il numero relativamente piccolo di questioni rimaste in sospeso” sul nucleare iraniano.

“Crediamo che se gli iraniani sono seri, possiamo riuscire a farlo in un tempo relativamente breve, ma siamo anche stati chiari, anche perché questa pausa si trascina da tempo, che questa finestra di opportunità non sarà aperta per sempre, e questo soprattutto se l’Iran continua a compiere passi provocatori sul nucleare”, ha rimarcato Price

Milano, 4 nov. (LaPresse)

La notizia riportata su altri giornali

Gli effetti del conflitto in Afghanistan visti dagli occhi di Nico Piro e il lavoro del personale ospedaliero di Emergency. "Delle vittime di un conflitto moderno, nove su 10 sono civili – ha specificato il giornalista –. (il Resto del Carlino)

Obiettivo l’ospedale militare Sardar Daud Khan, meglio conosciuto come l’ospedale dei «400 letti». Poi i militanti talebani, divenuti soldati dell’Emirato islamico annunciato il 7 settembre, insieme al nuovo esecutivo. (Il Manifesto)

«Quando ha saputo che l'ospedale era sotto attacco – ha raccontato un portavoce dei talebani – Maulvi Hamdullah, comandante del corpo di Kabul, si è immediatamente precipitato sul posto. Keystone. Un alto comandante militare talebano è stato ucciso nel tentativo di rispondere all'attentato suicida e con armi da fuoco sferrato ieri dall'Isis contro un ospedale nella capitale afghana Kabul. (Bluewin)

Nell'azione sono morte almeno 19 persone. In risposta, l'esercito talebano ha schierato le forze speciali sul tetto dell'edificio con un elicottero sottratto all'ex governo afghano sostenuto dagli Stati Uniti (America Oggi)

«Quando ha saputo che l’ospedale era sotto attacco - ha raccontato un portavoce dei talebani - Maulvi Hamdullah, comandante del corpo di Kabul, si è immediatamente precipitato sul posto. (Corriere del Ticino)

Nel frattempo, rapporti recenti suggeriscono che l'ex personale di sicurezza si sarebbe unito ai terroristi Daesh* dopo il crollo del governo appoggiato dagli Stati Uniti. (Sputnik Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr