Il prezzo del carburante ormai è alle stelle, maxi rincari e c'è allarme per il Natale

AnconaToday ECONOMIA

Su base annua è pari a un rincaro ad autovettura pari a 365 euro all'anno per la benzina e 347 euro per il gasolio" prosegue Dona.

Le cifre sono riportate dall'Unione consumatori che sottolinea come il prezzo del gasolio sia ai massimi dal 2014.

Un balzo che equivale, su base annua, a una stangata pari a 430 euro all'anno per la benzina e a 419 euro per il gasolio" conclude Dona

"Bisogna tornare addirittura al febbraio 2014 per vedere il diesel a 1749 euro al litro e il Gpl a 0,844 euro al litro. (AnconaToday)

Su altre testate

Il settore, già in ginocchio per i regolamenti Ue come la riduzione delle giornate di pesca, rischia lo stop definitivo“. “L’impennata del prezzo del gasolio rischia di portare al blocco delle marinerie con conseguenze drammatiche per il comparto della pesca e per i consumatori. (pesceinrete.com)

Il post pandemia. Ma andiamo per gradi: la pandemia ha provocato, tra le altre cose, una prolungata stagnazione dei prezzi di petrolio e gas. "Fino a 15 o 16 mesi fa avevamo prezzi del petrolio negativi di 30 dollari al barile", ha ricordato Kirk Edwards, presidente di Latigo Petroleum, al New York Times. (EuropaToday)

Gli agenti di polizia hanno cercato di liberare le strade occupate dai manifestanti. Nel paese la benzina è aumentata di oltre il 70% in poco più di un anno. (LaPresse)

Lo ha detto Maurizio Vallone, direttore della Dia, in occasione della cerimonia per il trentennale della Direzione investigativa antimafia, al Quirinale Milano, 29 ott. (LaPresse)

Non accenna a fermarsi il rialzo del prezzo carburanti: fare rifornimento costa sempre di più, come non accadeva ormai da sette anni. “Su base annua questo comporta una stangata pari a 430 euro all’anno per la benzina e a 419 euro per il gasolio. (AutoMotoriNews)

Lo ha detto Maurizio Vallone, direttore della Dia, in occasione della cerimonia per il trentennale della nascita della Direzione investigativa antimafia, al Quirinale (LaPresse) – “Gli effetti devastanti delle mafie sono attuali ancora oggi, ma forse anche più insidiosi che nel recente passato”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr