Caso Fedez, Lillo: “Nessuno ha mai parlato di censura, semmai di edulcorare

Caso Fedez, Lillo: “Nessuno ha mai parlato di censura, semmai di edulcorare
Il Fatto Quotidiano CULTURA E SPETTACOLO

Da esterno che non vive solo di Rai mi metto anche nei panni di chi con il suo lavoro mantiene da anni la famiglia – ha concluso -.

È stato un errore coinvolgerci, sarebbe stato meglio tenerci fuori evitando di caricarci di certe ansie alla vigilia del concerto”

L’intervento di Fedez era più che legittimo: è un artista e la libertà di pensiero è sacra quando non sconfina nel vituperio.

Poi ha precisato: “Nessuno ha mai parlato di censura, semmai di edulcorare. (Il Fatto Quotidiano)

Se ne è parlato anche su altre testate

Lillo Petrolo, conduttore del Concertone del primo maggio con Ambra e Stefano Fresi, ricostruisce con AGI il retroscena della polemica che ha scosso il mondo politico e televisivo. “Noi conduttori non eravamo affatto preoccupati per l’intervento di Fedez ma per il clima di ansia eccessiva che si stava creando, a discapito delle nostre prove”. (L'HuffPost)

“Nessuno ha mai parlato di censura, semmai di edulcorare – precisa – l’intervento di Fedez era più che legittimo: è un artista e la libertà di pensiero è sacra quando non sconfina nel vituperio. “Noi conduttori non eravamo affatto preoccupati per l’intervento di Fedez ma per il clima di ansia eccessiva che si stava creando, a discapito delle nostre prove”. (Blitz quotidiano)

Roma, 3 mag – Lillo Petrolo, del duo comico Lillo e Greg e noto al grande pubblico per aver partecipato a Lol, condotto proprio dal discusso Fedez, era tra il “cast” del Concertone del Primo Maggio. Nel ruolo di conduttore, ha partecipato alla famigerata telefonata coi dirigenti Rai ma nega che qualcuno abbia minacciato di censurare il signor Ferragni: “Semmai si è parlato di edulcorare”. (Il Primato Nazionale)

Fedez e il concerto del Primo Maggio, parla Lillo: "Mi hanno chiesto di chiamare Fedez da amico"

C’è anche Lillo Petrolo che parla con Fedez. Dalla registrazione audio si sente anche Lillo Petrolo, amico di Fedez e conduttore del concerto insieme ad Ambra Angiolini e Stefano Fresi, parlare al telefono con lui prima di passare la chiamata agli autori del Primo Maggio e alla vicedirettrice di Rai 3 Ilaria Capitani. (SoloDonna)

Nessuno ha mai parlato di censura, semmai di edulcorare", chiarisce Lillo, spiegando che la preoccupazione generale era relativa ai nomi elencati nel discorso del rapper. Ma da esterno che non vive solo di Rai mi metto anche nei panni di chi con il suo lavoro mantiene da anni la famiglia". (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Coinvolto suo malgrado nella bufera del Concertone, Lillo precisa che il suo ruolo era limitato "a tre interventi di 'cazzeggio' e a un monologo sugli anziani", più marginale rispetto a quello dei due conduttori principali. (AGI - Agenzia Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr