Coronavirus, stretto di Messina: un centinaio attende ancora di imbarcarsi

Coronavirus, stretto di Messina: un centinaio attende ancora di imbarcarsi
la Repubblica la Repubblica (Interno)

Continua lo stallo a Villa San Giovanni , sullo Stretto di Messina, dove quasi cento persone sono ancora in attesa al piazzale Anas in attesa di potersi imbarcare per la Sicilia.

Secondo i deputati che hanno sottoscritto la richiesta "non è più possibile indugiare e qualunque ritardo può trasformarsi in danno.

Se ne è parlato anche su altri media

"I controlli nello Stretto di Messina stanno proseguendo come sempre: anche ieri sera le persone transitate da Messina sono state fermate, sono state controllate le autocertificazioni e misurata loro la temperatura corporea". (Gazzetta del Sud)

I controlli, infatti, sono stati eseguiti come di dovere. La Questura di Messina stamattina però ha rassicurato tutti i siciliani indignati. (L'Urlo | News e Lifestyle)

Lo precisa la Questura ricordando che c'è un posto di fisso di controllo agli imbarcaderi privati e alla stazione marittima con poliziotti, carabinieri, finanza, corpo forestale e un medico. Stamattina ci sono pochissime persone agli imbarcaderi privati e pubblici. (RagusaNews)

Coronavirus. Sullo Stretto bloccate 90 persone irregolari, Sindaco De Luca (Messina): ''Ci sono anche minori e donna incinta, per il Viminale è falso anche questo? (Palermomania.it)

Qualcuno mi dica cosa devo fare: l'unica mia residenza è a Marsala e lì voglio andare"€. "€œIo per la prima volta mi vergogno di essere italiana. (La Repubblica)

E come d’incanto sui social sono apparse diverse foto delle code ai traghetti per Messina, che testimonierebbero un nuovo folle esodo verso la Sicilia. La notizia di nuovo assalto ai traghetti di Messina ha scatenato una nuova ondata d’isteria. (Stretto web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti