Il Cirque Du Soleil dichiara bancarotta a causa del Coronavirus

Il Cirque Du Soleil dichiara bancarotta a causa del Coronavirus
LaScimmiaPensa.com LaScimmiaPensa.com (Cultura e spettacolo)

Tuttavia l’attività ha dovuto fare ricorso alla bancarotta per ristrutturare il proprio debito causato, principalmente dal Coronovirus.

L’attività dell’azienda fondata dal canadese Guy Laliberté nel 1984 in Quebec, Canada, è da sempre punto di ritrovo per decine di migliaia di amanti del circo di tutto il mondo.

Ne parlano anche altre fonti

All’inizio della pandemia, nell’arco di poche settimane, il Cirque du Soleil aveva dovuto sospendere 44 spettacoli in decine di città, lasciando senza lavoro il 95 per cento dei suoi dipendenti (tra cui tanti artisti italiani), poco meno di 5mila persone. (Rivista Studio)

E ieri, in viaggio io, in viaggio loro. Proprio a Lecce, nel 2008, la storica Piazza Sant’Oronzo fu teatro naturale e scenografia barocca di un’esibizione unica del Cirque du Soleil, Il Sogno di Volare. (Il Fatto Quotidiano)

“Negli ultimi 36 anni il Cirque du Soleil è stato un’organizzazione di grande successo e molto redditizia. Il Cirque du Soleil negli anni ha sviluppato anche imponenti produzioni multimediali, parchi a tema ed eventi speciali. (Il Fatto Quotidiano)

Con questa decisione il Cirque du Soleil punta a ristrutturare il proprio debito e tornare a incantare con i suoi spettacoli acrobatici i suoi milioni fan nel mondo. “Negli ultimi 36 anni - afferma Daniel Lamarre, numero uno di Cirque du Soleil Enetratainment Group - il Cirque du Soleil è stata un’organizzazione di grande successo. (L'HuffPost)

Il Cirque du Soleil è caduto nella bancarotta perché la pandemia ha chiuso i suoi teatri e tendoni in tutto il mondo, ma spera di risollevarsi coinvolgendo i creditori nella proprietà e ripartendo da Las Vegas a novembre. (La Stampa)

Poi conclude: “Questo è il modo sano di lavorare e potrebbe essere un modo sano di pensare anche dell’interventismo statale”. “Il Cirque du Soleil non è fallito a causa di un cattivo funzionamento del suo modello di business, ma sono cambiate le condizioni di contesto”, spiega Lucio Lamberti. (We Wealth)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr