Il Covid colpisce anche il Cirque du Soleil: 3500 licenziamenti e bancarotta

Il Covid colpisce anche il Cirque du Soleil: 3500 licenziamenti e bancarotta
L'HuffPost L'HuffPost (Cultura e spettacolo)

Con questa decisione il Cirque du Soleil punta a ristrutturare il proprio debito e tornare a incantare con i suoi spettacoli acrobatici i suoi milioni fan nel mondo.

“Negli ultimi 36 anni - afferma Daniel Lamarre, numero uno di Cirque du Soleil Enetratainment Group - il Cirque du Soleil è stata un’organizzazione di grande successo.

La notizia riportata su altri media

Guy Laliberté ha presentato una proposta per uno spettacolo chiamato Cirque du Soleil ed è riuscito a convincere gli organizzatori. Il Cirque du Soleil negli anni ha sviluppato anche imponenti produzioni multimediali, parchi a tema ed eventi speciali. (Il Fatto Quotidiano)

All’inizio della pandemia, nell’arco di poche settimane, il Cirque du Soleil aveva dovuto sospendere 44 spettacoli in decine di città, lasciando senza lavoro il 95 per cento dei suoi dipendenti (tra cui tanti artisti italiani), poco meno di 5mila persone. (Rivista Studio)

Con l'annuncio del Cirque du Soleil di licenziare il 95% del proprio personale e far ricorso alla bancarotta controllata finisce un'era. A causa della crisi economica innescata dalla pandemia di coronavirus, il famoso circo canadese, dedicato soprattutto a mimo, acrobazie, giocoleria, ha deciso di ristrutturare il proprio debito utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalle autorità canadesi per evitare un tracollo shock. (Fanpage.it)

Tuttavia l’attività ha dovuto fare ricorso alla bancarotta per ristrutturare il proprio debito causato, principalmente dal Coronovirus. L’attività dell’azienda fondata dal canadese Guy Laliberté nel 1984 in Quebec, Canada, è da sempre punto di ritrovo per decine di migliaia di amanti del circo di tutto il mondo. (LaScimmiaPensa.com)

Anche lo show permanente a Las Vegas ha dovuto abbassare il sipario, e al momento l’unico show ancora in corso è in Cina. Il Cirque du Soleil è caduto nella bancarotta perché la pandemia ha chiuso i suoi teatri e tendoni in tutto il mondo, ma spera di risollevarsi coinvolgendo i creditori nella proprietà e ripartendo da Las Vegas a novembre. (La Stampa)

Guy Laliberté, con quel cognome già evocativo, creò le “Cirque du Soleil” che nel giro di pochi anni divenne e si radicò come l’evento più popolare di tutto il pianetaIl sogno del visionario Laliberté si era dunque trasformato il realtà e lui poté permettersi il lusso di viaggiare nello spazio a bordo della navicella Soyuz 16. (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr