In Italia Pfizer basta per tutti? Quante dosi ci sono

Money.it ECONOMIA

Le Regioni però stanno iniziando a fare i loro calcoli e qualche preoccupazione c’è.

Tutti vogliono Pfizer, con il colosso farmaceutico americano che a giugno sta inviando 3,5 milioni di dosi a settimana.

In totale ci servono almeno altre 60 milioni di dosi, contanto che ci sarà una percentuale che non vorrà sottoporsi al vaccino.

Stando alla tabella del Ministero della Salute, da luglio a settembre Pfizer ci dovrà inviare circa 25 milioni di dosi e Moderna 14 milioni

In Italia tutto il peso della campagna vaccinale sarà sulle spalle di Pfizer. (Money.it)

Se ne è parlato anche su altri media

A partire dalle prossime ore i cittadini che hanno ricevuto in prima dose il vaccino AstraZeneca, e che sono ormai a scadenza della 12a settimana, riceveranno la convocazione presso i centri vaccinali. (NapoliToday)

"Sulla somministrazione del Pfizer la Sicilia è tra le prime regioni in Italia". Il gruppo parlamentare - ha aggiunto Lupo - ha votato la mozione parlamentare presentata sul tema della Sanità bocciando la gestione della pandemia dell'assessore Razza e del presidente Musumeci. (Giornale di Sicilia)

Pertanto, tale vaccino non sarà somministrato sotto i 60 anni;. 3 - prosegue la vaccinazione di massa con Pfizer e Moderna;. 4 - a chi ha fatto la prima dose di AstraZeneca si dovrà somministrare la seconda dose AstraZeneca solo sopra i 60 anni;. (StabiaChannel.it)

Dobbiamo fare in modo di utilizzare lo spazio estivo per offrire la prima dose a tutta la popolazione. ancora vaccinabile e completare con la seconda dose quelli che hanno già ricevuto la prima” Abbiamo già un paio di studi che dimostrano che una seconda dosa fatta con il vaccino Pfizer dopo una prima dose AstraZeneca produce un livello di risposta immunitaria molto buona. (BariToday)

Il nuovo ricovero interrompe la tregua di svariati giorni caratterizzata da assenza di ospedalizzazioni in Molise. AIFA AUTORIZZA MIX VACCINI. Intanto è notizia di oggi il parere positivo – anche se scontato – dell’Aifa al mix di vaccino per il completamento del ciclo di quanti hanno già fatto la prima dose di Astrazeneca. (Primonumero)

AstraZeneca e Johnson & Johnson sono vaccini analoghi, cioè utilizzano la stessa piattaforma: sono vaccini a base adenovirale, uno di scimpanzé per il primo e uno umano per il secondo. Il vantaggio indubbio risiede nella tipologia di somministrazione rappresentata dalla monosomministrazione del vaccino Johnson & Johnson, e che potrebbe essere utile in alcune fasce di popolazione (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr