Il caso Djokovic: dal vaccino rifiutato, al visto ritirato, alle violazioni della quarantena: tutte le tappe d

Il caso Djokovic: dal vaccino rifiutato, al visto ritirato, alle violazioni della quarantena: tutte le tappe d
Il Messaggero SPORT

6 gennaio: il tennista viene trattenuto per circa otto ore all'arrivo e gli viene negato l'ingresso nel Paese e il suo visto viene cancellato.

14 dicembre: Djokovic viene fotografato mentre assiste alla partita di basket a Belgrado tra la sua Stella Rossa e il Barcellona, valida per l'Eurolega.

12 gennaio: Djokovic viene ammesso come testa di serie n. 1 nel tabellone maschile agli Australian Open

4 gennaio: Djokovic pubblica su Instagram una sua foto in un aeroporto: «Sto andando in Australia con un permesso di esenzione». (Il Messaggero)

Su altre fonti

Se Djokovic non dovesse fare appello, dopo l'annullamento del visto da parte del ministro potrebbe essere bandito dall'Australia per tre anni, anche se non si esclude la possibilità di una deroga L'annullamento del visto a Novak Djokovic apre diversi scenari. (Il Messaggero)

Kelly ha inoltre proposto un’ingiunzione che permetta a Djokovic di rimanere presso la sua abitazione fino alle 16 locali di sabato 15 gennaio (le 6 di mattina in Italia). A quel punto verrebbe spostato presso un centro detentivo e tornerebbe allo studio legale per l’eventuale dibattimento di domenica (Ubi Tennis)

Il 13 gennaio viene inserito nel tabellone del torneo, poi nelle ultime ore il nuovo stop Il ministero dell’Immigrazione australiano ha annullato per la seconda volta il visto del tennista serbo, arrivato nel paese per partecipare agli Australian Open con in tasca un’esenzione dalla vaccinazione anti-Covid ma le autorità l’hanno cnsiderata non valida. (Ck12 Giornale)

Il governo australiano cancella il visto di Novak Djokovic

5 gennaio 2022: Djokovic arriva all’aeroporto Tullamarine di Melbourne. 13 gennaio 2022: Djokovic è incluso nel sorteggio degli Australian Open (Open)

Secondo David Crowe, ancora di The Age, il messaggio tra le righe mandato a Djokovic è di andarsene in silenzio Un provvedimento, quello preso dal Ministro dell’Immigrazione Alex Hawke, che però non corrisponderà all’espulsione immediata dal Paese perché sono emersi dei nuovi dettagli. (OA Sport)

Se Djokovic non impugnerà la decisione in tribunale, sarà immediatamente espulso dal Paese. È arrivata nelle prime ore del mattino di venerdì in Italia la decisione che può cambiare definitivamente il volto dell’Australian Open 2022: il governo australiano ha annullato per la seconda volta il visto di Novak Djokovic. (Ubi Tennis)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr