Assalto alla gioielleria Roggero: i particolari delle indagini dei Carabinieri

Assalto alla gioielleria Roggero: i particolari delle indagini dei Carabinieri
https://ilcorriere.net/ INTERNO

– In merito alla tentata rapina in danno della gioielleria Roggero avvenuta alle h 18,45 ca.

Nelle immediatezze del fatto, oltre ai rilievi tecnici eseguiti da personale dell’Arma, il Pm ed i militari hanno sentito il titolare della gioielleria, la moglie, la figlia nonché altre persone testimoni del fatto.

Sono in corso di acquisizione le immagini delle videocamere funzionanti nell’area.

Al tentativo di appropriarsi anche del denaro in cassa il titolare avrebbe reagito sparando colpi con pistola legittimamente detenuta. (https://ilcorriere.net/)

Ne parlano anche altri media

A quanto si apprende, è stata notificata al gioielliere un’ informazione di garanzia per omicidio colposo per eccesso di legittima difesa. (Adnkronos)

Il terzo complice, dopo aver abbandonato la Ford Fiesta bianca nella via laterale, è riuscito a fuggire a piedi e a raggiungere nella notte l'ospedale di Savigliano per farsi curare, ma è stato bloccato dai carabinieri che nel frattempo avevano diramato le informazioni in tutta la provincia (La Stampa)

“Gli approfondimenti investigativi proseguono al fine di chiarire l’esatta dinamica degli eventi dando il massimo delle garanzie di partecipazione alle indagini a tutte le parti coinvolte” conclude il Procuratore della Repubblica di Asti, Alberto Perduca (ATNews)

Rapina Cuneo, legale gioielliere: "Scelta di sopravvivenza"

"Il mio cliente si è trovato in una situazione drammatica in cui ha dovuto scegliere tra la sopravvivenza sua e dei suoi familiari e quanto è accaduto", ha aggiunto l’avvocato. Al tentativo di appropriarsi anche del denaro in cassa il titolare avrebbe quindi reagito sparando colpi con pistola legittimamente detenuta (Adnkronos)

Quell'arma giocattolo ha scatenato la reazione del gioielliere che ha ucciso due di loro e ferito un terzo componente della banda. I banditi entrati ieri sera nella gioielleria di Grinzane Cavour, in provincia di Cuneo, hanno utilizzato una pistola finta ma privata del tappo rosso. (leggo.it)

Leggi anche: Google contro Netflix e Spotify: con YouTube Red niente pubblicità e musica in streaming dario marchetti dario marchetti. Il terzo complice, Alessandro Modica, 34 anni, residente ad Alba, è stato arrestato dai carabinieri ieri in tarda serata all’ospedale di Savigliano che era riuscito a raggiungere dopo la fuga da Grinzane Andrea Spinelli, 44 anni, di Bra e Giuseppe Mazzarino, 58 anni, residente a Torino. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr