Proteste No vax, i “guerrieri” rischiano anche l’associazione a delinquere. Lamorgese: «Preoccupa il rischio estremismi»

Open INTERNO

Dicevano nella chat di voler «lanciare molotov contro i camion delle Tv» e «gettare tritolo sul Parlamento con un drone»

Si lavora per capire se esiste una “rete” anche più ampia rispetto agli 8 già indagati per istigazione per delinquere aggravata.

La Procura di Milano intanto sta raccogliendo elementi utili e sta valutando l’ipotesi di associazione per delinquere nelle indagini sul gruppo che si autodefiniva dei “guerrieri“. (Open)

Su altre fonti

Ricorderete le manifestazioni dell’anno scorso, in cui allora non c’era il problema del Green pass, e delle vaccinazioni, ma era comunque un momento di chiusura del Paese, di lockdown e abbiamo avuto manifestazioni anche con infiltrazioni della criminalità che hanno comportato problemi”. (askanews)

Il ministro riferirà in Aula sull’incredibile «scorta» che le forze dell’ordine hanno prestato ai partecipanti del droga party di Ferragosto. Ormai è fuori discussione l’inerzia, ammessa anche dagli stessi funzionariIl ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha deciso di riferire in Aula sui fatti (La Verità)

Sono le parole della ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, dette durante la presentazione del Libro Blu 2020 dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, parlando delle manifestazioni contro il green pass. (Inews24)

Davigo imbarazzante/ “Fatto grave, si vuole colpire Procura” La Lamorgese ha poi parlato dell’introduzione del green pass: “Il piano vaccinale è andato molto bene anche grazie al generale Figliuolo. (Il Sussidiario.net)

“Il rischio c’è ma è un rischio che ormai abbiamo da un ventennio – ha aggiunto la Lamorgese riferendosi al terrorismo di matrice jihadista -, dall’11 settembre. “La preoccupazione c’è, perché vedo che i toni salgono sempre di più e il rischio è che ci siano estremismi che vanno a incidere sulle manifestazioni”. (LA NOTIZIA)

(askanews) - "Abbiamo avuto di recente manifestazioni che ci davano preoccupazione, per esempio" il temuto "blocco delle stazioni ferroviarie e là noi ci siamo impegnati particolarmente perché si tratta di un servizio pubblico, si tratta di un reato laddove fosse stata portata avanti l'iniziativa preannunciata, e invece per fortuna è andata bene". (Tiscali.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr