L’appello dell’Ecdc: «Nuove misure per evitare il lockdown da Natale. Ma l’obbligo vaccinale non è bacchetta magica»

L’appello dell’Ecdc: «Nuove misure per evitare il lockdown da Natale. Ma l’obbligo vaccinale non è bacchetta magica»
Open SALUTE

«Ci sono misure, come il lockdown, che sono freni di emergenza e si usano quando si vuole abbassare i numeri di casi di Covid in breve tempo».

L’obbligo potrebbe portare ad «un maggiore rigetto da parte delle persone

Il Natale potrebbe non essere così sereno, e potrebbero servire nuove misure di contenimento per il Coronavirus.

Ad annunciarlo è stata l’Agenzia europea per la prevenzione ed il controllo delle malattie (Ecdc). (Open)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Bruxelles – Priorità agli over 40, ma gli Stati UE dovrebbero considerare i richiami del vaccino contro la COVID-19 per tutti gli adulti “idonei” alla vaccinazione sopra i 18 anni per frenare l’ondata di contagi in Europa. (EuNews)

Una mossa, osserva Ammon, «che potrebbe potenzialmente ridurre la trasmissione nella popolazione e prevenire ulteriori ricoveri e decessi». L'implementazione dei programmi vaccinali richiede tempo e il pieno effetto dei vaccini anti-Covid arriva solo 2 settimane dopo la vaccinazione (Farmacista33)

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. (Borsa Italiana)

«Terza dose per tutti gli adulti»

La dose di richiamo e' raccomandata non prima di sei mesi dopo aver completato la prima vaccinazione. (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Strasburgo, 24 nov - La responsabile dell'Ecdc ha indicato che attualmente, meno del 70% della popolazione complessiva e' stata completamente vaccinata. (Borsa Italiana)

Chiudere il “divario immunitario, offrire dosi di richiamo a tutti gli adulti e reintrodurre misure non farmaceutiche”. E ci sono misure meno intrusive, come indossare mascherine, il telelavoro, distanziamenti sui mezzi pubblici, ridurre le persone che si possono incontrare. (StatoQuotidiano.it)

«Dobbiamo - esorta Ammon - concentrarci con urgenza sulla chiusura di questo divario immunitario, offrire dosi di richiamo a tutti gli adulti e reintrodurre misure non farmaceutiche» «Attualmente - prosegue Amman - meno del 70% della popolazione dell’insieme dei Paesi Ue e dello Spazio economico europeo è stata completamente vaccinata». (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr