Green pass: comunicato Forza Nuova, quattro indagati ROMA

RagusaNews INTERNO

Nel loro confronti i pm contestano l'avere istigato "pubblicamente a commettere una pluralità di delitti e contravvenzioni"

firmatari del comunicato di Forza Nuova, pubblicato domenica, in cui si afferma che "il popolo ha alzato la testa" e che "il livello dello scontro non si fermerà", sono indagati dalla Procura di Roma per istigazione a delinquere aggravata dall'utilizzo di strumenti informatici. (RagusaNews)

Ne parlano anche altre testate

Lei:. Luca Castellini, il ritratto. Ecco Luca Castellini, nato a Verona il 14 giugno 1975, il ragioniere, «militante di Forza Nuova a 25 anni, con 2 lavori e 3 figli», ma anche variamente imputato per lesioni, falso, violenza privata, violazione della legge Mancino. (ilgazzettino.it)

I quattro sono indagati in relazione al sequestro del portale del movimento di estrema destra effettuato ieri sera dalla Polizia postale. Giuseppe Provenzale, Luca Castellini, Davide Cirillo e Stefano Saija, tutti e quattro militanti di Forza Nuova, sono indagati dalla procura di Roma per istigazione a delinquere aggravato dall’utilizzo di strumenti informatici o telematici. (Gazzetta del Sud)

Nel loro confronti i pm contestano l'avere istigato «pubblicamente a commettere una pluralità di delitti e contravvenzioni» in un comunicato nel quale - riferendosi agli scontri di piazza- si sosteneva che «la rivolta non si ferma» e che il popolo «ha deciso di alzare il livello dello scontro». (Leggo.it)

E’ Luca Castellini, leader di Forza Nuova nel Nordest, il veneto denunciato per la devastazione di Roma

Nel loro confronti i pm contestano l’avere istigato «pubblicamente a commettere una pluralità di delitti e contravvenzioni». I quattro, Giuseppe Provenzale, Davide Cirillo e Stefano Saija e Luca Castellini sono iscritti nel filone che ieri ha portato all’oscuramento del sito web dell’organizzazione di estrema destra. (L'Arena)

LO SCENARIO Forza Nuova, il 20 ottobre mozione per lo scioglimento: gli. ​. Forza Nuova: istigavano a commettere delitti e contravvenzioni. Altri provvedimenti giudiziari però pesano sui militanti: Stefano Saija è anche indagato per apologia di fascismo dalla procura di Torino per uno striscione comparso nel 2019 nel capoluogo piemontese con la scritta «spezza le catene dell'usura, vota fascista, vota Forza Nuova». (ilmessaggero.it)

La polizia gli contesta i reati di devastazione e saccheggio, violazione di domicilio, resistenza a pubblico ufficiale e radunata sediziosa. E’ Luca Castellini, leader del Nordest di Forza Nuova, veronese doc e ultrà dell’Hellas, il veneto denunciato per gli incidenti di Roma (Il Mattino di Padova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr