Baidu vuole creare un’azienda di chip per l’AI

Baidu vuole creare un’azienda di chip per l’AI
Notizie.AI ECONOMIA

Entrambe le aziende hanno già ampi investimenti in Cina.

Il gigante tecnologico cinese Baidu starebbe lavorando alla creazione di un’azienda per la produzione di chip specifici per l’intelligenza artificiale.

Secondo CNBC l’azienda di chip sarà separata da Baidu, con il gigante di ricerca come probabile azionista di maggioranza.

chip company

Le società di venture capital GGV e IDG Capital sarebbero coinvolte nelle discussioni iniziali per investire nella società di chip. (Notizie.AI)

Se ne è parlato anche su altri media

L’intelligenza artificiale può manipolare le nostre scelte, sfruttando le nostre abitudini, aspettative, pregiudizi. Il risultato finale è stato che la macchina ha imparato a guidare i partecipanti verso azioni particolari. (la Repubblica)

Nuova intelligenza artificiale su un computer quantistico (Di martedì 23 febbraio 2021) Programmata una rete di neuroni artificiali su un computer quantistico, che supera la velocità di apprendimento di quella della NASA Un team di ricercatori italiani coordinati da Enrico Prati dell’Istituto di fotonica e nanotecnologie del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ifn) di Milano ha sviluppato un nuovo modello di intelligenza artificiale su un computer quantistico. (Zazoom Blog)

Il sistema usa quindi l’intelligenza artificiale per velocizzare attività che avrebbero dovuto essere svolte da un essere umano. Che cosa si metterà a guardare TikTok sui dispositivi dei nostri figli – o sui nostri – per indovinare l’età dell’utente? (Notizie.AI)

L' intelligenza artificiale che sbaglia di proposito per capire meglio gli umani

E’ l’ultima iniziativa dell’Università di Urbino in collaborazione con la Rai e on line sulla piattaforma Mooc dell’Ateneo (https:mooc.uniurb.itaimooc). La finalità è quella di offrire una visione più ampia possibile di un argomento affascinante e complesso, valorizzandone gli aspetti multidisciplinari. (il Resto del Carlino)

Ad oggi occupa oltre 1.200 persone e fattura oltre 330 milioni di euro. Oggi noi assumiamo personale qualificato in tutta Italia a seconda di dove troviamo le persone che ci servono” ha spiegato Crippa. (Prima Monza)

Siccome noi siamo umani e sbagliamo, chiediamo una mano alle macchine per correggere i nostri errori; per questo motivo il processo evolutivo dell’AI ha puntato sempre verso il raggiungimento della perfezione. (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr