UniCredit – Si insedia il nuovo Advisory Board Italy

Il Cittadino on line ECONOMIA

Gli Advisory Board ci aiuteranno a rendere ancora più saldo questo legame e saranno un valido supporto per elaborare nuove strategie necessarie per la ripartenza”.

Si è insediato oggi il nuovo Advisory Board Italy di UniCredit, composto da 15 membri e presieduto da Niccolò Ubertalli, Responsabile di UniCredit Italia.

Niccolò Ubertalli, responsabile di UniCredit Italia, ha dichiarato: “Il 15 luglio il gruppo ha annunciato una nuova fase del suo processo di semplificazione grazie alla quale l’Italia è diventata una geografia autonoma e dotata di pieni poteri, accanto a Germania, Europa Centrale ed Europa dell’Est. (Il Cittadino on line)

Su altre testate

Gli Advisory Board ci aiuteranno a rendere ancora più saldo questo legame e saranno un valido supporto per elaborare nuove strategie necessarie per la ripartenza”. (Canavese News)

Srl; Vice Presidente Confapi Nazionale (Emilia Romagna). , Amministratore Delegato T.T.A. (Emilia Romagna). , Consigliere di Amministrazione e Resp (Gazzetta dell'Emilia & Dintorni)

Un ambito verso il quale UniCredit è da sempre molto attenta, tanto da aver lanciato nel 2003 UniCredit Foundation, che ha l'obiettivo di contribuire allo sviluppo della solidarietà e della filantropia in tutti i Paesi in cui opera il gruppo. (La Repubblica)

Secondo il quotidiano romano, le discussioni tre le parti in campo si sarebbero complicate per le richieste di Orcel, che preferisce una soluzione spezzatino, e la difficoltà di trovare un compromesso. (Credit Village)

Gli Advisory Board ci aiuteranno a rendere ancora più saldo questo legame e saranno un valido supporto per elaborare nuove strategie necessarie per la ripartenza”. “Il 15 luglio – spiega Niccolò Ubertalli, Responsabile di UniCredit Italia - il Gruppo ha annunciato una nuova fase del suo processo di semplificazione grazie alla quale l’Italia è diventata una geografia autonoma e dotata di pieni poteri, accanto a Germania, Europa Centrale ed Europa dell'Est (BuongiornoAlghero.it)

Nella legge di bilancio per il 2022, prima manovra del governo Draghi -al momento in via di definizione -, dovrebbe essere inserita anche la proroga degli incentivi fiscali alle aggregazioni, fino al giugno del 2022: una buona notizia per le banche italiane, in primis per Mps. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr