Lopalco: " Variante Omicron maggioritaria, ma non è detto che serva dose di vaccino ad hoc"

Lopalco:  Variante Omicron maggioritaria, ma non è detto che serva dose di vaccino ad hoc
Dire SALUTE

L’epidemiologo, in ogni caso, si interroga sull’opportunità di una dose ad hoc per la variante sudafricana: “Ema sta ragionando con le aziende: ha senso vaccinare per Omicron in primavera quando ormai l’ondata sarà passata?

Lo dice a Nursind Sanità Pierluigi Lopalco, epidemiologo e docente di Igiene all’Università del Salento.

Allora – conclude Lopalco – meglio impegnarsi per mettere a punto dei vaccini polivalenti

– Sul dilagare di Omicron “non abbiamo ancora l’ultima rilevazione, ma le anticipo che sicuramente è ormai maggioritaria in tutta Italia (Dire)

La notizia riportata su altri media

Le analisi suggeriscono una protezione contro l'infezione con Omicron dell'ordine di solo «dal 30 al 40%» dopo la terza dose. «L'Assistance publique - Hôpitaux de Paris, il consorzio pubblico degli ospedali universitari dell'area della capitale francese, ha reso pubblici i primi dati sui ricoveri per variante Omicron (Il Gazzettino)

Lo ha affermato Franco Locatelli, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi. Chigi Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it (Quotidiano di Puglia)

Lo ha precisato Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Cts, nel suo intervento alla conferenza stampa sugli ultimi provvedimenti anti Covid adottati dal governo. (Telemia)

Perché Omicron contagia chi ha fatto terza dose di vaccino

Lo ha precisato Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Cts, nel suo intervento alla conferenza stampa sugli ultimi provvedimenti anti Covid adottati dal governo. (Roccarainola.net)

Non è corretto dire che Omicron sia connotata da un'incapacità di provocare malattia grave. Locatelli: "Con la variante Omicron il booster copre per l'88% e le due dosi per il 65%". "Con la variante Omicron il booster copre per l'88% e le due dosi per il 65%, in base ai dati che ci arrivano dalla Gran Bretagna. (triestecafe.it)

Il ministro della Salute, Olivier Véran, ritiene invece che “il vaccino riduce dell’85% il rischio di infezione, compreso Omicron”, come ribadito all’Assemblea nazionale durante il dibattito riguardo all’istituzione del Super green pass. (Il Digitale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr