Gli affari Putin-Erdogan "Dopo l'intesa sul grano sbloccare quello russo"

Gli affari Putin-Erdogan Dopo l'intesa sul grano sbloccare quello russo
Più informazioni:
ilGiornale.it ESTERI

Ieri Vladimir Putin ha accolto Recep Tayyip Erdogan a Sochi, la località turistica sul Mar Nero che è diventata il loro punto di ritrovo abituale.

Poi Putin ha ancora precisato a Erdogan: «Questa è una faccenda molto urgente per molti Paesi, in primis per quelli in via di sviluppo».

Anche se Ankara ha continuato a sferrare operazioni su piccola scala su cui la Russia non obietta.

Tuttavia dopo la visita ad Ankara del ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov lo scorso 8 maggio, il tema dell'incursione in Siria è finito in secondo piano. (ilGiornale.it)

Ne parlano anche altri giornali

Lo riporta il media indipendente bielorusso Nexta. - ROMA, 06 AGO - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto di aver offerto al presidente russo Vladimir Putin di tenere un incontro con l'omologo ucraino Volodymyr Zelensky in Turchia. (l'Adige)

Nell’agenda dei colloqui è entrata anche la centrale nucleare di Akkuyu nel sud della Turchia che il colosso russo Rosatom ha cominciato a costruire alla fine del 2017. Tutti gli accordi e disaccordi emersi dall’incontro a Sochi tra Putin ed Erdogan, che apre – come ha detto il presidente turco – “una pagina molto differente nelle relazioni” tra i due Paesi. (Start Magazine)

Dagli accordi sul grano, pacchetto Istanbul, alle relazioni bilaterali passando per il dossier Libia. Erdogan a Sochi per il vertice con Putin. (Secolo d'Italia)

Più cooperazione tra Russia e Turchia

Prossime navi con grano ucraino pronte a partire, twitta il ministro degli Esteri Kuleba. Usa: "Russia pronta a falsificare prove su attacco Olenivka". Zelensky si rivolge alla Cina per fermare l'invasione. (Fanpage.it)

Mondo 6 Agosto 2022. Peraltro, il fatto che Erdogan abbia ribadito tale impegno nell’incontro con Putin vuol dire che sapeva di trovare l’interlocutore interessato, al contrario dei suoi antagonisti globali. (Piccole Note)

L’intesa è stata siglata a Sochi, in quello che è stato il secondo incontro fra i leader in meno di un mese. Da quanto riportato, le relazioni tra Ankara e Mosca hanno contribuito a raggiungere un accordo sull’esportazione di cereali, attraverso corridoi sicuri nel Mar Nero. (RSI.ch Informazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr