Siena, ragazza di 21 anni denuncia stupro di gruppo: 3 arresti e un indagato, c'è un calciatore di Serie A

Siena, ragazza di 21 anni denuncia stupro di gruppo: 3 arresti e un indagato, c'è un calciatore di Serie A
Altri dettagli:
Calciomercato.com INTERNO

Le indagini hanno portato ad individuare quattro presunti responsabili, tra cui anche un minorenne: il 17enne è indagato a piede libero.

Tre giovani, tutti maggiorenni e di 20 anni, sono stati arrestati dalla squadra mobile della Questura di Siena per stupro.

L'ACCADUTO - Due dei maggiorenni hanno cognomi ben conosciuti in città, e due risulterebbero essere calciatori, che militano tra giovanili e prima squadra in Serie A (Calciomercato.com)

Ne parlano anche altri media

I tre arrestati, tutti maggiorenni, si trovano ora ai domiciliari dopo la denuncia di violenza sessuale di gruppo. Nel corso delle indagini sono stati individuati quattro presunti responsabili, di cui un minorenne: il 17enne è indagato a piede libero. (Virgilio Notizie)

Le molestie si erano ripetute a luglio 2020, ma in quel caso l’obiettivo del 51enne era stato il seno della donna, che aveva denunciato entrambi gli episodi. Il condannato, che ora si trova in carcere a Pordenone e in precedenza era agli arresti domiciliari, dai quali era evaso togliendosi il braccialetto elettronico, è stato dichiarato parzialmente capace di intendere e di volere (Il Friuli)

Nell’agosto del 2019 i carabinieri intervennero per una lite in famiglia e lo arrestarono perché nella sua dependance trovarono ecstasy, hashish e marijuana appena coltivata, oltre due chili e mezzo di droga, e 3.700 euro in contanti. (Estense.com)

Indagati i 5 minorenni per la violenza sessuale ai danni di una 15enne

Dal canto suo il 44 enne avrebbe negato ogni forma di violenza e anche le lesioni, nonostante il referto del pronto soccorso. Una ricostruzione del fatto fedele alla realtà per l’avvocato della vittima mentre, secondo la difesa, nell’interrogatorio sarebbero emerse più di una contraddizione e di una lacuna. (Onda Tv)

Quindi lo sconosciuto a iniziato a toccarla con violenza, tenendola stretta a sé. Aggredita da uno sconosciuto che ha iniziato a palpeggiarla, tentando anche di usarle violenza. (L'Unione Sarda.it)

Non è infatti chiaro se sia stata trattenuta con la forza o, sotto pesanti minacce, costretta a subìre molestie o uno stupro vero e proprio. E' a questo punto che il ricordo della 15enne diventa più frammentario e sfocato. (RiminiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr