Ex Bekaert, il futuro c’è: il Valdarno sorride

Ex Bekaert, il futuro c’è: il Valdarno sorride
Altri dettagli:
LA NAZIONE INTERNO

"Si conferma la scelta del protocollo del Valdarno, modello di collaborazione tra istituzioni e parti sociali partendo proprio dal caso Bekaert".

L’obiettivo resta lo stesso: la completa reindustrializzazione del sito, unica strada per garantire nuova occupazione"

Nascerà a Figline la prima comunità energetica autosufficiente di economia circolare.

Un progetto ambizioso come la volontà della Global Energy Group (Ge-Group) di far rinascere l’ex Bekaert dopo averne firmato il preliminare di acquisto. (LA NAZIONE)

Ne parlano anche altri media

Siamo ancora ben lontani dal poter dire di avere in mano una soluzione definitiva, serve prudenza e impegno Nell’incontro di ieri sera con istituzioni e sindacati, il consigliere per il lavoro del Presidente della Regione Toscana, Valerio Fabiani, ha spiegato che già durante i primi colloqui con l’azienda che ha firmato il preliminare d’acquisto ci sono state importanti aperture. (Valdarnopost)

“Il progetto – spiega la Cisl – prevede la riconversione e lo sviluppo del sito di Figline con l’espansione del settore di produzione dell’idrogeno e della sostenibilità ambientale. (Valdarnopost)

Adesso però è arrivato il momento dei fatti, anche perché di parole ne sono state spese fin troppe e senza soluzione” Tutto ciò potrebbe avere effetti importanti e positivi sia sul terreno ambientale che occupazionale, due temi che come FIOM abbiamo sempre sposato e tenuti assieme in tutta la vertenza. (Valdarnopost)

Ex Bekaert, Materazzi (Uilm): "Bene il progetto di rilancio presentato, ma serve cautela"

Probabilmente l’azienda vuole annunciarsi da sola, coi suoi tempi e nei suoi modi di Manuela Plastina. Bisognerà attendere oggi per sapere il nome del gruppo industriale che ha firmato il preliminare di acquisto per la Bekaert di Figline (LA NAZIONE)

Particolare soddisfazione da parte del consigliere “per il fatto che l’azienda ha accolto la richiesta di procedere innanzitutto all’assunzione dei lavoratori ex Bekaert rimasti senza occupazione, attualmente 26, e di quelli che hanno un’occupazione ma a tempo determinato. (Valdarnopost)

Dalla Uilm Uil arrivano dichiarazioni di soddisfazione molto cauta per il progetto illustrato dalla GE Group Srl, che ha avanzato una proposta di acquisto per il sito ex Bekaert di Figline. (Valdarnopost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr