Coronavirus Brescia, l'ira del sindaco: "Noi sacrificati, tanti errori e poche zone rosse"

Coronavirus Brescia, l'ira del sindaco: Noi sacrificati, tanti errori e poche zone rosse
QUOTIDIANO.NET QUOTIDIANO.NET (Interno)

Mi ha informato che tra ieri e oggi sarebbero arrivati 50 medici alla Lombardia, ma la distribuzione sulle province spetta alla Regione.

"Il numero dei morti è maggiore perché tanti sono malati in casa e non sappiamo come stanno.

Su altre testate

Tuttavia, è salito il numero dei deceduti rispetto ai giorni precedenti, tanto che a livello nazionale sono state registrate 743 vittime nell’arco di 24 ore, di cui 402 solo in Lombardia. Dai bollettini di ieri, martedì 24 marzo, tra la Regione Lombardia e la Protezione civile nazionale è emersa una tendenza al rallentamento dei contagi da coronavirus. (QuiBrescia.it)

Commentando i nuovi dati relativi all’aumento delle perosne risultate positive al Covid 19 nella provincia di Brescia (334 casi in più rispetto a ieri) la dottoressa Donatella Albini, consigliera con delega alla salute e sanità del comune di Brescia, afferma che bisogna effettuare i tamponi al personale sanitario, a quello delle Rsa e Rsd, delle ambulanze e ai medici di base perchè potrebbero “essere inconsapevoli veicolo di contagio”. (Radio Onda d'Urto)

Serve una task force per effettuare i controlli direttamente a casa, evitando il più possibile uscite fuori controllo”. La mia vuole essere una proposta costruttiva, come quelle che provengono, magari in modo un po’ scomposto, anche dal sindaco Del Bono e la vicesindaca Castelletti. (Bsnews.it)

Nel bresciano il rinforzo dei medici è atteso al Civile, in Valcamonica, in Franciacorta e anche sul lago di Garda. Ma Brescia da sola non può essere in grado di continuare a gestire i pazienti da parte di medici e infermieri che sono allo stremo. (QuiBrescia.it)

Leggi anche: I dieci errori della Regione Lombardia sul Coronavirus “Abbiamo previsto tamponi per tutto il personale sanitario che abbia sopra il 37,5 di febbre. (next)

I Carabinieri della Stazione di Bedizzole, su segnalazione di un automobilista, hanno rinvenuto e recuperato quattro scatole contenenti circa 400 tamponi nasali per covid-19 prodotti dalla ditta «Copan Flock Technologies srl» di Brescia (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.