Diego Della Valle e i due futuri di Tod's

Diego Della Valle e i due futuri di Tod's
Il Sole 24 ORE ECONOMIA

La partecipazione del 10% del grande gruppo del lusso LVMH conferma che Tod's può già accedere a tutte le sinergie che venissero ritenute necessarie.

Dal punto di vista proprietario, Della Valle ha più volte affermato che la relazione tra Tod's e LVMH è prima di tutto una relazione tra le famiglie Della Valle e Arnault

Nel contesto attuale, invece, ha più sostanza che forma per effetto del costo che, da quotati, ha una visione di lungo termine. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altre testate

Sul versante industriale, invece, si profila anche per Atlantia uno scenario di delisting da Piazza Affari. Dalla famiglia Della Valle è arrivato l’annuncio di Tod’s, quello di un’Opa volontaria verso il delisting. (LAPRESSE)

L’esborso massimo in caso di adesione totalitaria all’offerta da parte di tutti i titolari delle azioni sarà pari a 338.149.080 euro. L'opa esclude la quota di Lvmh (10% del capitale e 8% dei diritti di voto, che non è oggetto dell'offerta). (Adnkronos)

Presente nel patto anche il diritto di prima offerta sulle azioni poste in vendita dall'altro socio. Per contro, Della Valle avrà il diritto di acquistare la partecipazione (opzione call) al termine del dodicesimo anniversario del delisting (ilmessaggero.it)

Delisting e addii: Piazza Affari perde oltre 43 mld di capitalizzazione

Nel dettaglio, l'Opa sarà lanciata al prezzo di 40 euro ciascuna sulle azioni non ancora in portafoglio, corrispondenti al 25,5% del capitale e per un costo complessivo a carico della famiglia marchigiana fino a 338,15 milioni di euro (L'HuffPost)

Azioni Tod’s si fanno notare: il futuro di Opa di Della Valle. In precedenza le Azioni Tod’s subiscono lo stop per il troppo rialzo, poi di nuovo l’inserimento nelle negoziazioni con il raggiungimento del +20% ed è proprio in questo modo che le azioni movimentano La Borsa Valori Italiana di Milano (Piazza Affari). (Il Sussidiario.net)

Come riporta MF-Milano Finanza, sale così oltre i 40 miliardi di euro la capitalizzazione persa da Piazza Affari per via dei delisting effettuati o annunciati finora per quest’ anno. Sono solo alcuni dei nomi e delle società che hanno deciso di lasciare Piazza Affari. (Calcio e Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr