È online “Mia” il nuovo singolo del giovanissimo “El Simo”

Tarantini Time SPORT

You need to login to view and post FB Comments!

L’orchestra ha ricevuto anche un attestato da parte del comune di Statte come ambasciatrice della buona musica in Italia e in Europa.

Dopo soli pochi mesi dall’uscita del suo primo singolo “La mia estate”, il giovanissimo Simone Di Cesare, in arte “El Simo”, artista di soli 12 anni originario di Crispiano, torna su tutti i principali music store con il suo secondo brano: “Mia”. (Tarantini Time)

Su altri giornali

Sono solo alcuni dei consigli contenuti nel decalogo Simi finalizzato al mantenimento di una buona salute nel 2022 che è appena iniziato Roma, 17 gennaio 2022 (AgOnb) – Un decalogo per un 2022 all’insegna della buona salute. (ONB)

Le regole che riguardano l’alimentazione. In particolare, per quanto riguarda lo stile di vita, gli esperti della Simi si sono concentrati sull’alimentazione. L’ideale sarebbe mangiare di tutto, ma con una certa moderazione (NewsSalute.it)

Il sovrappeso e l’obesità (soprattutto quella ‘viscerale’, responsabile dell’aumento del girovita), sono importanti fattori di rischio per diabete, ipertensione arteriosa, steatosi epatica (fegato grasso), malattie cardiovascolari e alcuni tumori. (Impronta Unika)

Per riuscire a gustare e godere di tutti i cibi, senza nuocere alla salute; 2) Prenditi le misure. Misura la glicemia a digiuno per scoprire se hai il diabete tipo 2 o se sei a rischio di svilupparlo. (OlbiaNotizie)

Il sovrappeso e l’obesità (soprattutto quella ‘viscerale’, responsabile dell’aumento del girovita), sono importanti fattori di rischio per diabete, ipertensione arteriosa, steatosi epatica (fegato grasso), malattie cardiovascolari e alcuni tumori. (Il Sannio Quotidiano)

Intercettare sul nascere la comparsa di diabete consente di rallentarne l’evoluzione e di proteggere dalle sue complicanze (malattie cardiovascolari, renali e oculari). La SIMI è impegnata dal 1887 a migliorare la salute degli italiani, promuovendo la ricerca clinica e l’educazione continua degli internisti. (askanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr