Molesta la vicina di casa, condannato per violenza sessuale

Molesta la vicina di casa, condannato per violenza sessuale
Per saperne di più:
Il Friuli INTERNO

Il condannato, che ora si trova in carcere a Pordenone e in precedenza era agli arresti domiciliari, dai quali era evaso togliendosi il braccialetto elettronico, è stato dichiarato parzialmente capace di intendere e di volere

Le molestie si erano ripetute a luglio 2020, ma in quel caso l’obiettivo del 51enne era stato il seno della donna, che aveva denunciato entrambi gli episodi.

Due anni fa l’uomo, con una mossa così repentina da non permettere alla vittima di difendersi, aveva palpeggiato il fondoschiena di una vicina di casa. (Il Friuli)

Se ne è parlato anche su altri media

Le misure cautelari sono scattate dopo accertamenti coordinati dalla procura che hanno portato a individuare quattro presunti responsabili, di cui uno 17enne. Gli arresti e le perquisizioni sono stati fatti a Siena e in Sicilia. (La Sicilia)

Il referto medico del pronto soccorso, stilato dopo il ricovero in ospedale, parlerebbe di lesioni e segni E' a questo punto che il ricordo della 15enne diventa più frammentario e sfocato. (RiminiToday)

Incidente probatorio, questa mattina, davanti Giudice per le indagini preliminari, Marta Sarnelli, sul caso di presunta violenza sessuale, che vede coinvolti una ventenne sulmonese ed un quarantaquattrenne, S.R. (ReteAbruzzo.com)

Picchia e violenta la moglie del padre, espulso dall'Italia

Già attivato il “Codice Rosso” per la protezione della 20enne vittima Quattro indagati, di cui tre maggiorenni, già ai domiciliari, dopo la denuncia per violenza sessuale di gruppo presentata da una ragazza 20enne. (Spazio Napoli)

. 🔊 Ascolta l'audio. Sono cinque, tutti minori, gli indagati per la violenza sessuale ai danni di una 15enne del Riminese che domenica scorsa, intorno alle 23, ha denunciato di aver subito degli abusi in spiaggia, all’altezza della ruota panoramica, da parte del gruppo. (News Rimini)

Camaiore (Lucca), 10 giugno 2021 - Un 28enne è stato espulso ed accompagnato presso il Cpr di Torino in quanto pericoloso socialmente, dopo aver scontato la pena per una condanna per violenza sessuale compiuta in danno della moglie del padre (i fatti risalcono al 2018). (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr