Bufera giudiziaria al Comune di Salerno, si complica la formazione della nuova giunta

Bufera giudiziaria al Comune di Salerno, si complica la formazione della nuova giunta
Salernonotizie.it INTERNO

Con Napoli che compare nella lista degli indagati, è chiaro che il ruolo di vicesindaco assume un significato diverso.

L’altra grana per il sindaco Napoli è, manco a dirlo, l’assessorato alle Politiche sociali

Ma per quanto rapidamente gli inquirenti possano procedere, lui non potrà certo aspettare i tempi della giustizia per varare la giunta.

L’augurio del neo rieletto primo cittadino di Salerno è che si faccia «rapidamente piena luce sui fatti contestati». (Salernonotizie.it)

Ne parlano anche altri giornali

Il fratello della candidata, Davide Francese, è invece l’attuale presidente della coop San Matteo Si tratta di Gianluca Izzo e Umberto Coscia, rispettivamente amministratore di fatto della cooperativa sociale San Matteo e suo diretto collaboratore, tradotti ai domiciliari. (StileTV)

Salernonotizie.it è il primo portale online completamente gratuito di Salerno e provincia. Ogni giorno notizie, curiosità, cronaca, sport e rubriche su Salerno, Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Milioni di news dalla Campania per tenerti sempre aggiornato in modo chiaro e veloce, un occhio vigile sui fatti della tua città (Salernonotizie.it)

Stampa. Il neo eletto sindaco Vincenzo Napoli è alle prese, nella formazione della nuova giunta, che potrebbe avere una connotazione quasi completamente tecnica, anche con la nomina del suo vice. (Salernonotizie.it)

Felice Marotta, il Richelieu di De Luca dal 1958 al Comune di Salerno

Le indagini, delegate alla Squadra mobile di Salerno partono da qui, aprono nuovi spunti investigativi sulle coop e portano, nel giro di dieci giorni, al nuovo provvedimento. La candidatura in questione è quella di Alessandra Francese, moglie di Izzo, in lista con Progressisti per Salerno, a sostegno del sindaco Napoli (ilmessaggero.it)

Il pretesto della battuta sono i lavori in corso nei Saloni di Palazzo di Città dove gli operai sono intenti a cambiare le lampadine dei soffitti. «E mi pare giusto che anche qui vogliano vederci chiaro. (la Città di Salerno)

Perché anche lui come l’attore inglese in quella pellicola è stato giardiniere e come tale ha cominciato all’età di 18 anni la sua straordinaria ascesa al Comune di Salerno. Nel 2015 la Corte dei conti condannò il sindaco di Salerno e l’allora giunta per la nomina a vicesegretario comunale di Marotta (Corriere del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr