Rimini. «Non volevo ammazzarlo, ho perso la testa» - libertas

Rimini. «Non volevo ammazzarlo, ho perso la testa» - libertas
Libertas San Marino SALUTE

«Non volevo ammazzarlo, ho perso la testa». Il killer scoppia in lacrime davanti al suo avvocato e confessa il delitto: «Avevamo discusso, non ci parlavamo più da tempo». «Non volevo farlo, non volevo».

Al suo ‘risveglio’, si è ritrovato seduto nel bagno della casa della vittima, con gli abiti ancora sporchi di sangue (…). Articolo tratto da Resto del Carlino

Edi Žegarac lo ha ripetuto più e più volte, sia ai carabinieri della compagnia di Riccione, che alla presenza del sostituto procuratore Luigi Sgambati. (Libertas San Marino)

La notizia riportata su altri giornali

Žegarac, accecato dalla rabbia, ha sollevato l’attrezzo da palestra e lo ha usato per colpire in testa il rivale Un banale litigio tra vicini è finito in tragedia. (La Prima Pagina)

Nicola Donadio, classe ’72, originario di Chiaromonte, è stato ucciso dai colpi di un corpo contundente: potrebbe trattarsi di una mazza di legno o una spranga di ferro. - Pubblicità -. RIMINI – Omicidio all’alba di oggi a Misano Adriatico, nel Riminese. (ivl24)

Donadio, secondo le prime informazioni è stato colpito con un bilanciere nella sua abitazione in via Nazionale Adriatica. Secondo quanto riportato dal Corriere Romagna l’omicida, dopo il fermo ha confessato: si tratta di Edi Zegarac, sloveno di 54 anni, che abitava nell’appartamento accanto a quello della vittima. (Basilicata24)

Omicidio a Misano, Nicola ucciso a sprangate dal vicino dopo una lite per una fioriera

Zegarac Edi, 54enne di origine slovena ma con cittadinanza italiana, ha confessato di aver ucciso Nicola Donadio. Tutto è avvenuto a Misano Adriatico alle prime luci dell’alba di oggi, mercoledì 12 gennaio. (Blitz quotidiano)

A chiamare i militari è stato un vicino di casa dopo aver sentito le urla di due persone E' stato arrestato dai Carabinieri di Riccione il presunto colpevole dell'omicidio di un 51enne residente a Misano Adriatico ma originario della provincia di Potenza. (San Marino Rtv)

Omicidio a Misano, Nicola ucciso a sprangate dal vicino dopo una lite per una fioriera Dopo l’ennesima lite tra i due, il 50enne Nicola Donadio è stato colpito violentemente al capo con un attrezzo da palestra dal vicino 54enne Edi Zegarac,. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr