Le Borse di oggi, 2 dicembre. Nuovi timori dalla variante Omicron, listini Ue in calo

La Repubblica ECONOMIA

In ordine sparso invece i listini sulla sponda asiatica, con gli indici cinesi in modesto rialzo e Tokyo che ha chiuso a +0,65%.

Gli Stati Uniti ieri hanno confermato il primo caso nel Paese, alimentando le preoccupazioni di Wall Street che ieri ha chiuso in flessione.

Le Borse europee ripartono in calo indebolite dai timori sulla diffusione della variante Omicron e sulle possibili ripercussioni sulle economie dei Paesi. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri media

Fuori dal paniere principale, non si arresta la corsa di Schiuker (+7,6%), che nel corso dell'ultimo mese ha messo a punto un progresso superiore al 50% St ha messo a punto un rialzo del 4,28%. (Borsa Italiana)

Basta un niente per spostare le quotazioni dall’alto verso il basso, e viceversa. Ascolta la versione audio dell'articolo. 2' di lettura. In balìa della volatilità. (Il Sole 24 ORE)

In questo quadro, l'analista ritiene che la variante Omicron non sia in grado di penalizzare eccessivamente gli indici nel prossimo anno. Rialzo azioni europee nel 2022: il parere degli analisti. (Investire.biz)

1 ' di lettura. L’incertezza che sta preoccupando i mercati “non è finita finché non è finita” e non bisogna aspettarsi troppo dalle banche centrali. (Benzinga Italia)

Resta il timore della variante Omicron, compaiono i primi lockdown e le Borse europee hanno chiuso in rosso. Volatile il prezzo del greggio: l’incontro dei Paesi Opec+ ha confermato la decisione di incrementare progressivamente l’offerta nonostante le incertezze per la pandemia. (Bizjournal.it - Liguria)

Sebbene gli sviluppi del Covid-19 rimangano in primo piano, oggi l’attenzione degli operatori potrebbe spostarsi sul dato del mercato del lavoro americano. Per chi volesse operare Short a leva, potrebbe considerare il Turbo Close End Short UniCredit ISIN DE000HR9ZQC1 con leva 7 volte e strike a 47,00 euro (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr